Rivedi Mancini alla vigilia della Turchia: Dispiace per Pellegrini, ma gruppo è molto unito"

Rivedi Mancini alla vigilia della Turchia: Dispiace per Pellegrini, ma gruppo è molto unito
TUTTO mercato WEB SPORT

Creare empatia nel gruppo è importante per andare avanti bene nei momenti di difficoltà con l'obiettivo di continuare a giocare bene e divertire.

Ci dispiace per Pellegrini, come giocatore, come ragazzo, è triste lasciare l'Europeo così all'ultimo giorno

Noi speriamo di poter continuare a giocare bene, fare risultato, questo è il nostro obiettivo.

Rivedi Mancini alla vigilia della Turchia: Dispiace per Pellegrini, ma gruppo è molto unito". (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altre fonti

Tra i più fiduciosi non può che esserci il nostro Commissario Tecnico, Roberto Mancini. Dopo un anno d’attesa prende il via la rassegna continentale con Italia-Turchia pronte a darsi battaglia nella Capitale. (Juventus News 24)

Possiamo giocare bene pure noi, la sintesi del triennio che è stato gestito con passione e professionalità dall'Artista, come è stato chiamato da giocatore La competizione parte stasera all'Olimpico. (ForzaRoma.info)

C’è grande fiducia nei confronti degli azzurri, visto che il 49,02% dei pronostici sono finiti sull’Italia campione d’Europa Gli Azzurri sono chiamati a dimostrare che gli ottimi risultati ottenuti con il nuovo tecnico possono essere confermati anche nell’appuntamento più importante e il sogno italiano sulla lavagna Scommesse Euro 2020 si gioca a quota 9,00. (Calciomercato.com)

L’Italia ha davvero cambiato pelle?

«Spero di non dormire tra qualche settimana, magari - dice - tra il 9 e 10 luglio. Il 9 o 10 luglio sono i giorni di vigilia della finalissima di Wembley, dove la nave Italia ha puntato la propria prua e dove spera di arrivare superando uno dopo l’altro gli ostacoli, a cominciare dai turchi. (La Stampa)

Allo stadio saranno vietati gli alcolici e il consumo di bevande in bottiglie di vetro. Una “bolla” intorno allo Stadio Olimpico con tre zone di controllo e cinque varchi di accesso e deflusso presidiate dalle forze dell’ordine. (ilmessaggero.it)

«Storicamente l’Italia è sempre stata definita», ha detto Mancini, «come una squadra che si difendeva e attaccava in contropiede. Proprio i concetti di base che Mancini ha cercato di introdurre con forza nella sua Nazionale. (Rivista Undici)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr