MacBook Air M1: aumentare la memoria dopo l’acquisto è possibile, ma difficileHDblog.it

MacBook Air M1: aumentare la memoria dopo l’acquisto è possibile, ma difficileHDblog.it
HelpMeTech SCIENZA E TECNOLOGIA

Dall’oriente vengono però delle notizie incoraggianti: sostituire i moduli RAM integrati nel chip M1 è possibile, stesso dicasi per i moduli SSD.

Aumentare la memoria RAM e la capacità dell’SSD dopo l’acquisto di un MacBook è un’operazione diventata sempre più difficile nel corso degli anni e i modelli basati sul primo chip Apple Slicon non fanno eccezione.

A dimostrare la fattibilità dell’intervento è Yang Changshun, un tecnico di Canton (Cina) che ha ampliato la RAM e sostituito l’SSD di un MacBook Air con chip M1, passando dalla configurazione base con 8GB di RAM e 256GB di storage ad una con 16GB di RAM e 1TB di storage

Bisogna però dire che l’operazione non è né semplice, né alla portata di tutti. (HelpMeTech)

Ne parlano anche altre fonti

Il risultato finale è che un MacBook Air M1 con 8GB di RAM e SSD da 256GB è stato trasformato in una macchina con 16GB di RAM e unità SSD da 1 terabyte. Per la stragrande maggioranza degli utenti comuni risulta molto più conveniente e sicuro scegliere con accortezza il quantitativo di RAM e spazio SSD in fase di ordinazione e acquisto dei Mac M1. (macitynet.it)

La versione 4.3 di questa utility per il recupero dei file cancellati supporta nativamente i Mac con SoC M1. Disk Drill può recupere dati cancellati o rimossi per errore da dischi interni ed esterni, inclusi documenti, download, applicazioni e molte altre tipologie di file (sono oltre 400 o tipi di file supportati). (macitynet.it)

Mac con Apple M1, l'upgrade RAM e SSD è possibile

Negli ultimi anni l’azienda di Cupertino ha reso sempre più difficile per gli utenti aggiornare i propri Mac, e con i Mac ‌M1 si pensava che questa possibilità fosse stata completamente rimossa. (SlideToMac - Il blog italiano su Mac e OSX)

Upgrade di RAM e SSD per i Mac ARM: si può fare. Dal paese asiatico giungono le segnalazioni di chi è riuscito a intervenire sul quantitativo di RAM in dotazione e sulle unità SSD delegate allo storage. (Punto Informatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr