Il generale Figliuolo ha commissariato Speranza. Retroscena: "AstraZeneca e vaccini, così ha imposto il dietrofront a Draghi"

Liberoquotidiano.it ECONOMIA

Mario Draghi e AstraZeneca, "adesso basta".

E una forte contrarietà, rivela il Corriere della Sera, era maturata anche nella squadra del generale Francesco Paolo Figliuolo.

E quindi il mix vaccinale tra la prima e la seconda dose non sarà più obbligatorio, ma fortemente consigliato.

Una scelta che aiuta a rassicurare i cittadini sull'uso dei vaccini e che fa riflettere anche le persone sul livello di protezione raggiunto con la prima dose

L'Ema, l'agenzia europea del farmaco, dice di non avere ancora dati sufficienti per ritenere sicuro il mix vaccinale. (Liberoquotidiano.it)

Su altri giornali

Il ministro è stato rapido: decide solo lo Stato, non dalla A alla Z. Anche quando i cittadini dicono di non voler mischiare vaccini diversi. La seconda è che nel presidente del Consiglio è apparsa un’espressione cupa accompagnata da una frase brusca, forse mai come questa. (HamelinProg)

Questo contenuto è riservato agli abbonati 1€ al mese per 3 mesi Attiva Ora Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito 3,50 € a settimana Attiva Ora Tutti i contenuti del sito,. il quotidiano e. gli allegati in digitale Sei già abbonato? «Ora è stato chiarito tutto». (La Stampa)

(Palamara, Iss) — Michele Arnese (@Michele_Arnese) June 19, 2021. ZAMBON BISTRATTA L’OMS. Quanto guadagnava all’Oms? Pillole di rassegna stampa nei tweet di Michele Arnese, direttore di Start. DRAGHI RIBALTA SPERANZA SULLA SECONDA DOSE DI ASTRAZENECA (Startmag Web magazine)

“La cosa peggiore che si può fare è non vaccinarsi o farsi somministrare una dose sola di vaccino – ha spiegato – Draghi tra AstraZeneca e vaccinazione eterologa. Anche Draghi rientra nella casistica dei cittadini che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca e cambieranno in occasione della seconda dose. (Newsby)

A convincere il premier a sconfessare Cts e ministero è stato il calo delle somministrazioni dopo il pasticcio Az: dal 14 giugno la frenata è evidente. Non solo: 2,8 milioni di over 60 mancano totalmente all'appello e soltanto il 37% tra i 60 e i 69 anni è coperto. (La Verità)

Pensando alla cosiddetta vaccinazione eterologa, la maggior parte dei cittadini intervistati nel capoluogo lombardo sente di fidarsi dei pareri favorevoli della comunità scientifica Pensavo di non farlo perché si è creato tutto questo allarmismo. (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr