Osimhen non ha ricordi dell’incidente. A rischio le prossime partita: le ultime – GDS

Osimhen non ha ricordi dell’incidente. A rischio le prossime partita: le ultime – GDS
CalcioNapoli1926.it SPORT

Victor Osimhen ha passato la notte ricoverato all’ospedale Papa Giovanni XXIII°di Bergamo.

Domani, Osimhen dovrà essere sottoposto a nuovi accertamenti, presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno, dove verrà visitato dal primario di neurochirurgia, il professor Alfredo Bucciero.

Osimhen, l’incidente ed il rientro. Osimhen non ha ricordi dell’incidente.

Lo riporta La Gazzetta dello Sport. (CalcioNapoli1926.it)

La notizia riportata su altri giornali

Ibra è fermato da Handanovic e Romelu lo punge: "Il migliore sono io". Juve in missione inseguimento - "Pirlo può sfruttare il calendario": il posticipo all'Allianz con il Crotone (ore 20:45) (Tutto Napoli)

L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport ricostruisce gli attimi in cui Osimhen ha perso i sensi dopo il contrasto con Romero: "Un istante, giusto il tempo per accorgersi che Victor Osimhen non si muove, è immobile sul prato, dopo aver battuto la testa. (Tutto Napoli)

Il nazionale nigeriano salterà sicuramente la gara di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, in programma giovedì sera al Maradona, contro il Granada. La sua presenza è in dubbio anche per la gara di campionato, contro il Benevento di domenica (Tutto Napoli)

'Non si muove più!', spavento per Osimhen. Ceffoni per rianimarlo

NotizieNapoli: infortunio Osimhen, ecco cosa è successo. Napoli, paura per l’infortunio di Victor Osimhen. Dopo esser stato accompagnato fuori dal rettangolo di gioco in barella, Osimhen ha lasciato lo stadio in ambulanza. (Stop and Goal)

Il centravanti dei campani è caduto con la testa innaturalmente all'indietro: dopo l'intervento immediato della Croce Rossa, Osimhen è stato trasportato in stato di incoscienza sull'ambulanza, riprendendo i sensi durante il viaggio verso il nosocomio pubblico cittadino. (Napoli Magazine)

Ed è all’interno che Osimhen si riprende, riconosce Raffaele Canonico, il medico del club, e anche Beppe Pompilio, il braccio destro del ds Giuntoli La situazione a un certo punto è apparsa precipitare, tre minuti interminabili in cui si è temuto il peggio perché la scena è stata raccapricciante. (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr