Coronavirus in Toscana: 90 nuovi casi, 5.544 positivi (-280), -12 ricoverati, 11 deceduti (1 a Siena)

SienaFree.it INTERNO

I nuovi casi sono lo 0,04% in più rispetto al totale del giorno precedente.

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni

I ricoverati sono(12 in meno rispetto a ieri), di cuiin terapia intensiva (4 in meno).

I dati nel dettaglio aggiornati alle ore 12 di martedì 8 giugno. In Toscana sonoi casi di positività al Coronavirus,in più rispetto a ieri (tutti confermati con tampone molecolare). (SienaFree.it)

Ne parlano anche altri giornali

Si registrano 11 nuovi decessi: 7 uomini e 4 donne con un'età media di 71,6 anni. I ricoverati sono 374 (12 in meno rispetto a ieri), di cui 84 in terapia intensiva (4 in meno). (Firenze Viola)

Continuano a calare i nuovi casi di Coronavirus in Toscana (lo scorso martedì i nuovi casi erano 139) e diminuisce la pressione sugli ospedali. Sono 55 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 17 nella Nord Ovest, 18 nella Sud est. (Fiorentina.it)

L'età media dei 90 nuovi positivi odierni è di 43 anni circa (13% ha meno di 20 anni, 30% tra 20 e 39 anni, 38% tra 40 e 59 anni, 16% tra 60 e 79 anni, 3% ha 80 anni o più). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati oggi sono complessivamente 374 (12 in meno rispetto a ieri, meno 3,1%), 84 in terapia intensiva (4 in meno rispetto a ieri, meno 4,5%) (Valdelsa.net)

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati oggi sono complessivamente 374 (12 in meno rispetto a ieri, meno 3,1%), 84 in terapia intensiva (4 in meno rispetto a ieri, meno 4,5%) Complessivamente, 5.170 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (268 in meno rispetto a ieri, meno 4,9%). (IlGiunco.net)

Firenze, 8 giugno 2021 – Obiettivo, 50mila somministrazioni al giorno. «Sappiamo dalle parole del generale Figliuolo che nelle prossime settimane aumenteranno i vaccini, conseguentemente, maggiore potenzialità di somministrazione si ha e più si accelera la campagna vaccinale», ha aggiunto. (La Nazione)

Il rilancio deve puntare a eccellenza, connessione e solidarietà, in una regione coesa e connessa, valorizzando la Toscana diffusa, la coesione tra le città ed i borghi, tra mare e montagna, delle conurbazioni urbane e dove la densità abitativa è più ridotta. (Corriere Fiorentino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr