AGGRESSIONI IN PIAZZA DUOMO

AGGRESSIONI IN PIAZZA DUOMO
Redazione Quotidiano Giovani INTERNO

Ci sono nuove svolte sulle indagini inerenti le aggressioni e le molestie avvenute a capodanno in piazza Duomo a Milano nei confronti di alcune ragazze.

I provvedimenti sono stati eseguiti per un "consistente e concreto pericolo di fuga e gravi indizi".

Grazie ai filmati sequestrati dalla Procura di Milano sono stati individuati e perquisiti 18 giovani ritenuti presumibilmente gli autori delle violenze e sono stati messi in fermo 2 ragazzi rispettivamente di 21 e 18 anni accusati di aver compiuto "pesanti violenze sessuali quasi complete accompagnate da rapine di cellulari e borsette". (Redazione Quotidiano Giovani)

Su altri giornali

In particolare il giudice ha convalidato il fermo del giovane per l’aggressione delle quattro ragazze avvenuta vicino alla galleria, mentre non ha convalidato la misura “per difetto di gravità indiziaria” per l’episodio della 19enne molestata, insieme a un’amica, a pochi passi dalla loggia dei Mercanti. (LiberoReporter)

Il 18enne è accusato di violenza sessuale di gruppo, rapina e lesioni nelle indagini della Squadra mobile, coordinate dall’aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia Menegazzo Il gip invece non ha riconosciuto i gravi indizi a carico di Mahmoud Ibrahim per l’aggressione a due vittime all’angolo con via Mazzini. (Open)

Per il gip, infine, il 18enne potrebbe fuggire perché, tra le altre cose, "non risulta avere una fissa dimora" È quanto ha messo a verbale una delle quattro ragazze aggredite nei pressi della Galleria Vittorio Emanuele II e ripotato nell'ordinanza del giudice. (Sky Tg24 )

Violenza sulle donne

Violenza Capodanno Milano, il padre di Ibrahim lo difende. Raggiunto dai microfoni del Tg1, il padre di Ahmed Mahmoud Ibrahim, attualmente in stato di fermo, lo difende convintamente. Ieri, grazie al racconto all’identikit, sono stati posti in stato di fermo il 21enne, Abdallah Bouguedra, e il 18enne, Mahmoud Ibrahim. (Informa-press)

Le sue parole vengono riportate nell'ordinanza con cui il gip di Milano ha convalidato il fermo di un 18enne, cittadino egiziano, e confermato il carcere. In particolare, mi sentivo toccare da quelli dietro di me, mentre altri, posizionati davanti a me, mi davano le spalle e urlavano" (Adnkronos)

Si sono collegate tra Nord e Sud oltre quattrocento scuole. L'omicidio di un'anziana non fa notizia come quello di una donna straniera ad opera di uno straniero (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr