La campagna anti Covid non conosce soste: quasi 30mila le persone vaccinate in questo Primo Maggio

La campagna anti Covid non conosce soste: quasi 30mila le persone vaccinate in questo Primo Maggio
torinoggi.it SALUTE

Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 1.578.406 dosi (di cui 472.022 come seconde), corrispondenti all’83,7% di 1.885.410 finora disponibili per il Piemonte.

Sono state infatti poco meno di trentamila (per la precisione 29.581) le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid in Piemonte (dato delle ore 18.30).

Non c'è Primo Maggio che tenga.

Tra i vaccinati di oggi in particolare sono 7.056 gli over80, 8.971 i settantenni (di cui 2.998 vaccinati dai propri medici di famiglia) e 5.899 le persone estremamente vulnerabili. (torinoggi.it)

La notizia riportata su altre testate

I furgoni Sda, corriere di Poste italiane, attrezzati con speciali celle frigorifere, prenderanno in consegna anche i vaccini e procederanno alla distribuzione sul territorio regionale, raggiungendo le seguenti destinazioni finali: Crotone, Lamezia Terme, Vibo Valentia e Melito Porto Salvo. (Il Meridio)

Si lavora su vaccini polivalenti, ovvero in grado di combattere, con un’unica iniezione contro il Sars-CoV-2, le sue varianti più contagiose e l’influenza. Insomma quello che i ricercatori stanno cercando di fare è trovare formule nuove polivalenti, come per il comune antinfluenzale, quindi una sola dose contro 4 virus differenti. (LabTV)

La fornitura alle strutture ospedaliere avverrà anche questa volta in collaborazione con l’Esercito Italiano Nuova fornitura di vaccini in arrivo in Calabria. (Zoom24.it)

In 12 giorni quasi 1.500 dosi al Palairino: nel week end si somministra anche Moderna

Così come il virus muta, dunque, è indispensabile “aggiornare” anche le “risposte” allo stesso attraverso nuove ricerche. Moderna, una delle prime case farmaceutiche a disporre di un vaccino anti Covid-19 sta lavorando per andare decisamente oltre. (Blogo.it)

Il totale comprensoriale diventa così di 9.215 positivi I nuovi casi positivi nel comprensorio Oglio Po sono stati 40 nella giornata di venerdì, stando ai dati delle Prefetture di Cremona e di Mantova, in accordo con ATS Valpadana. (OglioPoNews)

Circa 150 le persone convocate ogni giorno, di queste in poche rifiutano il vaccino Astrazeneca per i timori che ancora persistono sul preparato anglo-svedese. La postazione medica è stata implementata di due unità, salite così a tre: il problema del personale però resta, risorse aggiuntive non sono arrivate. (Il Giornale del Molise)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr