Incentivo auto/ Fino a 7.500 euro per l'acquisto di veicoli elettrici, come ottenerlo

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Ricordiamo che l’incentivo auto 2022 potrà essere utilizzato da una sola persona all’interno di una famiglia

Incentivo auto: l’extra bonus di 7.500 euro. Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per l’anno corrente ha cambiato l’incentivo auto 2022.

Mentre per le auto ibride sono 2.000 euro senza rottamazione e 4.000 euro con la rottamazione.

Bonus 200 euro/ Come calcolare l'esonero contributivo. (Il Sussidiario.net)

Su altri giornali

Soddisfazione per l’inclusione di noleggi e flotte tra i beneficiari degli incentivi: se portato a termine il DPCM scongiura il mancato utilizzo dei fondi e sarà un acceleratore della transizione ecologica. (Fleet Magazine)

Contributo per l’acquisto di infrastrutture di potenza standard per la ricarica di veicoli. Inoltre, per l’anno 2022 viene introdotto nel Dpcm un contributo per l’acquisto di infrastrutture di potenza standard per la ricarica di veicoli alimentati ad energia elettrica. (Gazzetta del Sud)

Una misura che potrebbe essere d’aiuto al mercato automobilistico nazionale, che nell’ultimo trimestre sembra aver perso anche lo slancio del motore elettrico. Qui ci sono 2,5 miliardi di euro di risorse fino al 2030 (50 milioni di euro per il 2022 e 350 milioni per ogni anno dal 2023 al 2030). (Key4biz.it)

Inoltre, il periodo di finanziamento non è più limitato nel tempo, ma cambia al completamento di un determinato budget. A quanto pare, però, non verranno tolte le agevolazioni fiscali in caso di bollo auto e auto aziendale (TecnoAndroid.it)

Incentivi auto non inquinanti 2022. Il primo intervento rivolto alla domanda riguarda la rimodulazione degli incentivi per l’acquisto di auto non inquinanti. L’incentivo è riconosciuto nel limite di spesa di euro 40 milioni, a valere sulle risorse del Fondo automotive. (Fiscoetasse)

La rimodulazione degli incentivi 2022 per l’acquisto di veicoli non inquinanti era stata proposta dal ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. I correttivi agli incentivi auto erano stati richiesti a gran voce dai protagonisti del settore, dopo aver notato quanto poco erano stati utilizzati i bonus per le auto elettriche e ibride plug-in. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr