Johnson&Johnson, nessuno stop al vaccino monodose. Locatelli: «Meno eventi avversi»

Johnson&Johnson, nessuno stop al vaccino monodose. Locatelli: «Meno eventi avversi»
Più informazioni:
ilmessaggero.it ECONOMIA

Il coordinatore del Cts, Franco Locatelli, nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sulla campagna vaccinale ha chiarito: «È vero che J&J si basa su un vaccino adenovirale umano a fronte di quello di scimpanzè di AstraZeneca, è vero che c'è qualche segnalazione di fenomeni trombotici in sede inusuale, tuttavia c'è una frequanza minore e abbiamo un numero di soggetti che hanno ricevuto questo vaccino significativamente minore, attorno a 1 milione e 100 mila dosi. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altri media

Una fiala che riporta la scritta "Vaccino contro il Covid-19 Johnson&Johnson" . 2 maggio 2021 REUTERS/Dado Ruvic. (Reuters) - La statunitense Food & Drug Administration (Fda) ha chiesto a Johnson & Johnson (NYSE: ) di distruggere 60 milioni di dosi del suo vaccino contro il Covid-19 prodotte presso lo stabilimento di Baltimora, che ha riscontrato alcuni problemi. (Investing.com)

Roma, 11 giu. (LaPresse) – “E’ vero che Johnson&Johnson è un vaccino adenovirale, è vero che c’è qualche segnalazione di fenomeni trombotici in sede inusuale la frequenza è minore”. (LaPresse)

Usa, 60 milioni di dosi del vaccino Johnson&Johnson saranno buttate: “Possibile…

Attualmente l’organismo americano sta valutando se consentire la distribuzione negli Usa o in altri Paesi di almeno 10 milioni di dosi di questi vaccini, accompagnate però da un'avvertenza. (L'Unione Sarda.it)

Per quanto gli Stati Uniti dispongano di ampie forniture di Pfizer e Moderna, le 60 milioni di dosi da oggi ritirate influenzano i piani dell’amministrazione Biden, che ha promesso di distribuire vaccini ai Paesi carenti. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr