Covid, esperti titubanti sulla quarta dose. Ma la terza è efficace contro il virus. VIDEO

Covid, esperti titubanti sulla quarta dose. Ma la terza è efficace contro il virus. VIDEO
modenaindiretta.it INTERNO

Con una circolare viene chiarito che i pazienti ricoverati in ospedale per cause diverse dal Covid che risultino positivi al virus, ma asintomatici, saranno sì considerati casi Covid ma non verranno inseriti tra i ricoveri dell’area medica Covid.

– Sulla quarta dose per proteggerci dal virus gli esperti sono titubanti.

Intanto il ministero della Salute accoglie le richieste delle Regioni sui conteggi dei casi Covid, un cambio di passo che potrebbe allontanare dal cambio di colore le regioni in bilico. (modenaindiretta.it)

Ne parlano anche altre fonti

“I Paesi che avviano la somministrazione di una quarta dose ci daranno dati prima degli altri “Utile alle persone fragili”. “Posso pensare che la somministrazione di una eventuale quarta dose di vaccino anti-Covid potrebbe essere utile alle persone con fragilità importanti che, in maniera documentata, non hanno risposto alla terza dose. (Calabria 7)

Ecco la trascrizione della traduzione proposta nel video:. Meglio non sovraccaricare il sistema immunitario. Conclusioni. L’intervento di Marco Cavaleri non conferma affatto la teoria della cosiddetta sindrome di immunodeficienza acquisita da vaccino (Vaids) a seguito della somministrazione del booster contro il Sars-CoV-2. (Open)

«Sta emergendo il confronto su una seconda dose di richiamo (quarta dose, ndr) con gli stessi vaccini attualmente in uso. «Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi», dice il capo della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri. (Il Reggino)

Dubbi Ema sulla quarta dose: "Insostenibile campagna ogni 3-4 mesi"

Il capo della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri, ha fatto notare che la possibilità di somministrare un secondo booster, in sostanza la quarta dose, utilizzando gli stessi vaccini oggi in uso, si scontra col fatto che “non sono ancora stati generati dati a sostegno di questo approccio”. (Il mattino di Foggia)

“Il rischio – ha detto – è che potrebbe verificarsi un esaurimento della risposta immunitaria dovuta ad un eccesso di stimolazione”. In tale contesto, dobbiamo sottolineare l’importanza della collaborazione con l’Oms per prendere una decisione sugli aggiornamenti dei ceppi” (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Marco Calveri, responsabile per medicinali e vaccini contro il Covid presso l'Agenzia europea per i medicinali, ritiene che sia " insostenibile ". Per questo motivo, stando alle affermazioni dell'Ema, risulta sbagliata la scelta di Israele che dallo scorso 2 gennaio ha dato inizio alla somministrazione della quarta dose per arginare il propagarsi della variante Omicron. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr