Consumatori italiani i più pessimisti nell'eurozona sull'inflazione

Consumatori italiani i più pessimisti nell'eurozona sull'inflazione
Tiscali Notizie ECONOMIA

(askanews) - I consumatori italiani spiccano come i più pessimisti nell'area euro sulle attese di inflazione.

Sui prossimi 12 mesi si attendono un livello superiore al 6%, secondo la mediana calcolata dalla Bce nella nuova indagine sulle aspettative dei consumatori.

La "mediana", invece, è il numero che si trova nella posizione centrale quando i dati vengono ordinati in maniera crescente.

Sui prossimi tre anni la media delle attese di inflazione dei consumatori è del 4,6% mentre la mediana è del 2,8%

Un valore di un intero punto al di sopra delle aspettative che, in questo caso, coincidono tra i consumatori di Belgio, Germania, Spagna e Olanda, che vedono tutti attese mediane attorno al 5% di inflazione, sempre sui prossimi 12 mesi. (Tiscali Notizie)

Su altre fonti

La Bce conferma di essere pronta ad alzare ancora i tassi nelle prossime riunioni ed è preoccupata per l'aumento della volatilità sullo spread Btp/Bund di riflesso alla crisi politica in Italia. (Milano Finanza)

L'unicitá della politica monetaria del Consiglio direttivo è un presupposto affinchè la Bce possa adempiere il mandato di mantenere la stabilitá dei prezzi. Il Consiglio direttivo resta comunque pronto ad adeguare tutti gli strumenti nell'ambito del suo mandato per assicurare che l'inflazione si stabilizzi sull'obiettivo del 2% nel medio termine (Italia Oggi)

Del resto, il Bollettino della Bce prende atto che, nei primi 20 giorni di luglio, «i differenziali di rendimento dei titoli di Stato dell’area dell’euro sono tornati su livelli più elevati, con l’evolversi della crisi politica in Italia» (la Repubblica)

Bce pronta ad alzare i tassi nelle prossime riunioni

Le condizioni di accesso al credito percepite dai consumatori negli ultimi 12 mesi si sono leggermente inasprite e le aspettative per i prossimi 12 mesi sono rimaste sostanzialmente invariate Ilpercepito mediano negli ultimi 12 mesi è salito al 7,2% dal 6,6% di maggio, mentre l'aspettativa mediana per l'inflazione a 12 mesi a venire è salita solo al 5,0%. (Borsa Italiana)

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,018. Debutto positivo a Piazza Affari per Siav, operatore leader in Italia nel settore dell'Enterprise Content Management. (ilmessaggero.it)

Le imprese - scrive la Bce - continuano a fronteggiare costi più elevati e interruzioni nelle catene di approvvigionamento, sebbene vi siano timidi segnali di un allentamento di alcune strozzature dal lato dell'offerta. (La Provincia di Lecco)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr