Benzina e Diesel: brutte notizie per chi andrà in vacanza

ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

Secondo l’Unione Nazionale Consumatori, in cinque mesi, un pieno di benzina è aumentato di 8,20 euro, quello del diesel di 7,29 euro.

Stanno ancora aumentando, benzina e diesel: gli italiani troveranno brutte novità al momento di dover fare un pieno. Una vera mazzata, per il periodo estivo.

Benzina e diesel aumentano ancora.

Chi andrà in vacanza dovrà fare i conti con tantissime spese, tra cui certamente quelli di benzina e diesel. (ContoCorrenteOnline.it)

La notizia riportata su altri giornali

Il 2035 potrebbe essere l'anno in cui diremo addio all'acquisto di auto benzina e diesel. Secondo alcune indiscrezioni, nel pacchetto clima del 14 luglio, la Commissione europea starebbe pensando di programmare lo stop alle vendite delle auto a trazione tradizionale. (Energia Oltre)

L’Associazione dei consumatori (Codacons) tramite Carlo Rienzi spiega che:. “Oggi la benzina costa il 16,1% in più rispetto allo stesso periodo del 2020, mentre per il gasolio si paga il 15,1% in più (I-Dome.com)

Per la verde si tratta del prezzo più alto registrato negli ultimi due anni, ai livelli di metà giugno 2019, quando aveva sfiorato i 1,606 euro al litro. Benzina e diesel toccano infatti livelli record. (ilovepalermocalcio.com - Il Sito dei Tifosi Rosanero)

Se lo si spegne o lo si tiene in efficienza, il risparmio può essere di circa il 10% di carburante I consigli per risparmiare carburante. Risparmiare sui rifornimenti di carburante è possibile. (Quotidiano Motori)

"Sono solo indiscrezioni – ha commentato Acea, l'associazione Ue dei costruttori – aspettiamo la proposta" Per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 secondo quanto indicato dall'Agenzia Internazionale per l'Energia tutte le nuove auto immesse sul mercato globale dovranno essere a zero emissioni entro il 2035, ha spiegato il presidente della Commissione ambiente dell'Europarlamento Pascal Canfin. (ilmessaggero.it)

Ovviamente tutte le vetture Euro 4, se tenute in ordine secondo il programma di manutenzione non sono comunque pericolose in termini di sicurezza, ma più inquinanti in riferimento alle emissioni di CO2. (Virgilio Motori)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr