Stop ai motori termici dal 2035: «Una forzatura poco prudente»

Corriere del Ticino ECONOMIA

Energia Stop ai motori termici dal 2035: «Una forzatura poco prudente». Al momento non è chiaro se Berna seguirà il voto di Bruxelles – Bonfanti (UPSA): «Il settore si sta preparando al cambiamento» – Secondo l'associazione di categoria «non è la via giusta» – Modenini (AITI): «Decisione gravida di conseguenze negative per tutta la filiera»

(Corriere del Ticino)

Su altri media

In altre parole, entro il 2035 i furgoni e le auto nuove in Ue dovranno essere a emissioni zero, con una forte accelerazione della decarbonizzazione tra il 2030 e il 2035. La transizione energetica ed ecologica richiederà il contributo di tutti i settori e di tutti gli Stati membri, in modo inclusivo ed equo. (Adnkronos)

Le aziende in questione, comunque, potrebbero continuare a lavorare per assicurare i ricambi, assicurando la reperibilità anche nel decennio successivo allo stop. (Fanpage.it)

Roberto Cingolani, ministro della transizione ecologica, lancia un messaggio forte e chiaro in merito al cambiamento in atto nell’industria automobilistica. Un biocarburante è un combustibile che si ottiene attraverso un processo che prende il carbonio inorganico, presente principalmente sotto forma di CO2 e lo trasforma in composti organici. (Money.it)

Firenze, 30 giugno 2022 – L'Unione europea ha trovato l'accordo sul provvedimento sul clima che dice stop alla vendita di nuove auto a benzina e diesel entro il 2035. Come cambierà il mercato auto? (LA NAZIONE)

Perciò bisogna prepararsi al meglio, ma l’Italia sembra già star zoppicando. È ufficiale: dal 2035 si dirà addio alle auto endotermiche nell’Unione Europea. (Auto.it)

La clausola, talvolta chiamata 'emendamento Ferrari', andrà a beneficio in particolare dei marchi del lusso. Queste misure devono ora essere negoziate con i membri del Parlamento europeo (l'Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr