Afghanistan, niente donne nelle soap opera. L’ultimo divieto dei talebani

Corriere della Sera ESTERI

E come Farzanah, migliaia di altre donne e uomini che ogni giorno affollano le strade di Kabul

In Afghanistan, così come in buona parte del mondo musulmano, le soap opera più diffuse sono quelle prodotte in Turchia, «drama» dove le donne sono quasi sempre protagoniste.

L’Onu: Paese al collasso. Non importa che nel Paese non ci sia più cibo e il sistema finanziario sia al collasso.

Fondamentale — per i talebani — è che nelle soap opera non compaiano le donne e le presentatrici televisive siano ben coperte mentre leggono le notizie. (Corriere della Sera)

Su altre fonti

Ovvero se basterà un semplice foulard, già abitualmente portato in tv, o di qualcosa di più coprente. Già private di scuole, università e lavori a contatto con il pubblico, gli ‘studenti coranici’ dicono no, alle serie tv e alle soap opera con attrici, mentre le giornaliste dovranno indossare il velo islamico. (ART News - Agenzia Stampa)

Le nuove direttive ai media sono state emesse dal ministero per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio. I talebani hanno pubblicato una nuova lista di «linee guida religiose» per i media che invita i canali televisivi dell’Afghanistan a smettere di mandare in onda spettacoli e soap opera con attrici e le giornaliste ad indossare l’hijab islamico mentre presentano i loro servizi. (Corriere del Ticino)

Le. nuove direttive ai media sono state emesse dal ministero per la. promozione della virtù e la prevenzione del vizio. (Corriere Quotidiano)

Roma, 23 nov — Via le donne dalle soap opera femminili: non è Lercio, ma la nuova regola imposta dai talebani sugli spettacoli televisivi in Afghanistan. Le giornaliste e le presentatrici televisive dovranno mostrarsi in televisione rigorosamente velate e vestite con abbigliamento poco «rivelatore». (Il Primato Nazionale)

Ovvero se basterà un semplice foulard, già abitualmente portato in tv, o di qualcosa di più coprente. Già private di scuole, università e lavori a contatto con il pubblico, gli ‘studenti coranici’ dicono no, alle serie tv e alle soap opera con attrici, mentre le giornaliste dovranno indossare il velo islamico. (ART News - Agenzia Stampa)

Un grandissimo passo indietro per le donne afgane, nuovamente private di tutti i diritti ottenuti durante gli anni del governo occidentali. (Metropolitan Magazine )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr