Beirut, due anni dopo l'esplosione: «Lo Stato è sempre più assente»

Beirut, due anni dopo l'esplosione: «Lo Stato è sempre più assente»
Altri dettagli:
Corriere del Ticino ESTERI

4 agosto 2020 Beirut, due anni dopo l’esplosione: «Lo Stato è sempre più assente». L’inchiesta sulla deflagrazione al porto, costata la vita a 233 persone, è ferma a causa dell’ostruzionismo politico di alcuni ministri

(Corriere del Ticino)

La notizia riportata su altri media

Lo dice il Papa in un tweet nel secondo anniversario dell'esplosione nel porto di Beirut (l'Adige)

Quasi allo stesso tempo, diversi silos di grano danneggiati dall'esplosione del 2020 sono crollati - ROMA, 04 AGO - La polizia libanese ha fatto ricorso a bombe assordanti per disperdere una manifestazione organizzata nel centro di Beirut in occasione del secondo anniversario della enorme esplosione che il 4 agosto di due anni fa ha devastato il porto e una grande parte della città. (l'Adige)

Beirut alla deriva. Il 4 agosto di due anni fa l’esplosione del porto che ora crolla come il Paese. (La Stampa)

Le manifestazioni a Beirut a due anni dall'esplosione al porto

Quasi allo stesso tempo, diversi silos di grano danneggiati dall'esplosione del 2020 sono crollati Lo riferisce la New Tv. (Alto Adige)

Una parte degli enormi silos portuali per la raccolta del grano di Beirut , danneggiati dall’esplosione del 2020, è collassata dopo un incendio durato una settimana. Il blocco settentrionale dei silos è crollato in un’enorme nuvola di polvere in quella che in un primo momento sembrava un esplosione. (Il Fatto Quotidiano)

In occasione dell’anniversario i parenti delle vittime hanno manifestato per protestare contro la mancanza di una indagine approfondita sulle responsabilità che hanno portato all’esplosione di una grande quantità di nitrato di ammonio immagazzinato non correttamente. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr