Il passaggio a rischio per Biden nel pantano della democrazia Usa

L'HuffPost ESTERI

Sono due i progetti di legge con cui i legislatori democratici puntano a tutelare i diritti di voto.

Gli Stati Uniti saranno in grado di “scegliere la democrazia al posto dell’autocrazia, la luce al posto dell’ombra, la giustizia al posto dell’ingiustizia?”, dirà Biden, secondo le anticipazioni della stampa Usa.

“Difenderò il vostro diritto di voto e la nostra democrazia contro tutti i nemici, stranieri e interni”

Per Biden, si tratta di un passaggio allo stesso tempo rischioso e obbligato. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altre testate

Comunque, senza il cinema e Munch, tutti gli sforzi di Biden e del leader di maggioranza, Chuck Schumer A New York, fallisci Cinema Kirsten sottolineato – O semplicemente confermato – La spinta dei democratici a modificare le regole del Senato per consentire l’approvazione della legge sul diritto di voto è effettivamente svanita. (Cuore Blucerchiato)

“Dodici mesi fa questo presidente ha detto che il dissenso non dovrebbe portare alla secessione”, ha detto. Molti democratici chiedono al partito di utilizzare la sua maggioranza per imporre un cambio di regola e ridurre quel limite a una maggioranza semplice. (Cuore Blucerchiato)

Ora il testo andrà al Senato L'approvazione è avvenuta prima della visita del presidente Joe Biden a Capitol Hill. (Gazzetta di Parma)

Joe Biden torna a cavalcare uno dei suoi cavalli di battaglia ergendosi a protettore del più importante dei diritti costituzionali per tentare di fermare l'emorragia di consensi in vista delle elezioni di Midterm di novembre. (ilGiornale.it)

Il Senato è diviso 50-50 ed è controllato da esso Democratici sborra incrociata, Kamala Harris. Ad ogni modo, senza Cinema e Mansion, tutti gli sforzi su questo tema da parte di Biden e del leader della maggioranza, Chuck Schumer New York, condannata (Generazione Scuola)

«Io sostengo il cambiamento delle regole in Senato per evitare che una minoranza di senatori possa bloccare le leggi sul diritto di voto», ha proseguito. «Il futuro dell’America non è al sicuro, la battaglia per la democrazia e per l’anima dell’America non è finita. (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr