“Asp ritiene sia necessaria zona rossa”, Greco: “Mascherine anche all'aperto e vaccini”

quotidianodigela.it INTERNO

“Purtroppo, però, mi è stato riferito che finchè non cambierà la norma nazionale, a quella ci si deve attenere.

Per fortuna, al momento i ricoverati sono pochi, e nessuno si trova in terapia intensiva, merito anche della campagna vaccinale.

Questo è il momento di vaccinarsi, se ancora non lo si è fatto, e di adottare comportamenti improntati alla prudenza.

Non è ancora, purtroppo, il momento del liberi tutti e degli abbracci. (quotidianodigela.it)

Ne parlano anche altri giornali

La Chiesa di Ragusa, che da oggi avrò la grazia e l’onore di guidare-ha proseguito Mons Due Vescovi: Mons. Mario Russotto, a presiedere la celebrazione in cui veniva consacrato il Vescovo della sua Diocesi Mons. (il Fatto Nisseno)

Corriamo tutti insieme ai ripari prima che sia troppo tardi e altri concittadini possano rimetterci la vita, il bene più prezioso” 16 Luglio 2021 16:26. Gela ha ricevuto poche ore fa la comunicazione dell’Asp di Caltanissetta a seguito dell’aumento dei casi degli ultimi giorni: è a un passo da una nuova zona rossa. (Stretto web)

E così 94 mila siciliani tornano in lockdown, in piena estate. Il Comune di Gela ha ricevuto poche ore fa la comunicazione dell’Asp di Caltanissetta a seguito dell’aumento dei casi degli ultimi giorni: “Gela è a un passo da una nuova zona rossa e la proclamazione potrebbe essere questione di ore“, dicono dal Comune. (MeteoWeb)

Oggi l’Asp di Caltanissetta fa sapere che si è arrivati a 190 nuovi casi settimanali, ben oltre il limite dei 179. Gela è ad un passo da una nuova zona rossa e la proclamazione potrebbe essere questione di ore. (Itaca Notizie)

Anche Gela torna in zona rossa. I contagi di Coronavirus negli ultimi giorni sono tornati a crescere e adesso sono alle porte nuove restrizioni. (ragusah24.it)

Secondo una prima ricostruzione degli agenti della squadra volante e della polizia scientifica, la giovane si sarebbe allontanata, con altri compagni di classe, eludendo la sorveglianza degli insegnanti: uscita sul tetto e avvicinatasi ad un parapetto, sporgendosi, avrebbe perso l’equilibrio, forse per un cedimento dello stesso parapetto La sedicenne era con altri studenti, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro. (il Fatto Nisseno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr