Nuovo Decreto Covid: parametri colori e regole, cosa cambia col Governo Draghi

Nuovo Decreto Covid: parametri colori e regole, cosa cambia col Governo Draghi
Prima Monza INTERNO

Colori restano, parametri cambiano. Promosso il sistema dei tre colori, mentre sono destinati a cambiare i parametri.

Le regole: spostamenti, seconde case e visite. Dopo aver inquadrato in linea generale temi e intenti del nuovo Governo passiamo alle regole vigenti.

Si può andare dalle 5 alle 22 e sempre rimanendo all’interno del proprio comune.

E dunque si può andare in due persone, anche con i figli minori di 14 anni, pure se la casa è abitata. (Prima Monza)

Su altre testate

Nuovo decreto Covid Draghi: nuove misure fino al 27 marzo. L'autocertificazione marzo 2021 rimane in vigore visto che il Consiglio dei Ministri che si è riunito ieri lunedì 22 febbraio 2021, alle ore 9.55 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Mario Draghi ha deciso di prorogare le misure restrittive sugli spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo 2021. (The Italian Times)

Il Consiglio dei ministri ha infatti approvato il decreto legge che fa slittare lo stop alla mobilità fino al 27 marzo, ma la vera novità riguarda le visite ai parenti. E hanno presentato una loro piattaforma di proposte portata oggi al governo. (CorrierediRagusa.it)

APPROFONDIMENTI NUOVO DPCM Nuovo Dpcm, spostamenti e visite vietati per un altro mese. Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute. (Il Messaggero)

In provincia Italia Decreto Covid, stop agli spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo

Fra cui, appunto, i ristori contestuali alle chiusure, la revisione dei parametri che determinano la divisione in fasce colorate, indicazioni chiare dal Cts (e che parli con una "voce unica"), l'ampliamento della cabina di regia sulla pandemia ai ministeri economici e un'accelerazione sui vaccini (CalcioNapoli24)

Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute". Nelle zone arancioni, per i Comuni con popolazione non superiore a 5. (ParmaToday)

Il provvedimento, approvato dal Consiglio dei ministri, proroga anche la regola che limita gli spostamenti verso le abitazioni private a due adulti con in più solo i figli minori di 14 anni (ma solo in zona gialle e arancione, non in quella rossa). (L'Amico del Popolo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr