"Cdp avrà meno muscoli e più cervello"

Cdp avrà meno muscoli e più cervello
il Giornale ECONOMIA

Tra i primi fondi del Pnrr assegnati a Cdp ci sono già 3,3 miliardi per venture capital e turismo

Un piano triennale da 65 miliardi (+5%), a sostegno di investimenti attivabili previsti per 128 miliardi (+14%).

Lo prevede Cdp per il piano strategico al 2024, il primo per l'ad Dario Scannapieco, voluto da Draghi alla guida della «Cassa» detenuta all'83% dal ministero dell'economia e al 16% dalle fondazioni bancarie. (il Giornale)

La notizia riportata su altri media

Cdp, da Tim alle autostrade: tutti i nodi sul nuovo piano di Scannapieco di Andrea Greco. Oggi la Cassa alza il velo sul piano strategico al 2025. (La Repubblica)

A queste sfide corrispondono dieci campi di intervento per Cassa, che baserà il proprio impegno sul rispetto degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu per lo Sviluppo sostenibile, intercettando anche molte delle missioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). (La Stampa)

Ad affermarlo l'amministratore delegato di Cdp Dario Scannapieco rispondendo ieri a una domanda in occasione della presentazione del piano triennale di Cassa depositi e prestiti. Sono state presentate altre offerte, ora la palla è al governo". (Adnkronos)

Cdp: piano da 128 miliardi di investimenti al 2024 per contribuire alla crescita dell’Italia

È professore di ruolo alla Università Mercatorum di Roma, e insegna inoltre all’Università Luiss Guido Carli di Roma, alla Luiss School of Government e all’Università Luigi Bocconi di Milano. È editorialista dei quotidiani La Stampa, Il Mattino di Padova, Il Piccolo e Giornale di Brescia, collabora con L’Espresso, Il Venerdì di Repubblica e con siderweb (Siderweb)

LE 4 PRIORITA’ DELLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI CON SCANNAPIECO. Cambiamento condizionato, crescita inclusiva, sostegno alle filiere produttive, innovazione e digitalizzazione: queste le quattro priorità del nuovo piano triennale strategico della Cdp che trasformerà la sua operatività. (Startmag Web magazine)

Insomma, la Cdp sembra decisa a serrare i ranghi sugli asset più strategici e a valutare un'eventuale politica di alleggerimento sulle partecipazioni meno significative o comunque non funzionali alla mission della stessa. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr