Un Palermo "citrigno" sente profumo d'alta classifica. Le pagelle ironiche di A&F

Un Palermo citrigno sente profumo d'alta classifica. Le pagelle ironiche di A&F
Stadionews.it SPORT

Noi cominciamo a patire la friscanzana che scende da Monte Pellegrino e ci concentriamo solo sul lento scorrere del cronometro.

Lo segna pure

Lui stesso trasforma il rigore del definitivo 3-0 che ci regala, finalmente, una domenica tranquilla e un profumo di alta classifica.

su cui sopravvoliamo), Frengo con la croce del tifoso disperato a “Mai dire gol” sono ricordi indelebili.

Le nostre preghiere vengono esaudite al 20’ con un gol di Brunori, fotocopia del primo, che approfitta delle allegre comari zemaniane. (Stadionews.it)

Su altri media

PALLONE D’ORO 2021: SVELATI I 30 CANDIDATI. IL TABELLINO:. PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Lancini (82′ Marong), Marconi (67′ Peretti), Perrotta; Doda, De Rose, Odjer, Giron; Fella (82′ Luperini), Floriano (70′ Dall’Oglio); Brunori (70′ Soleri). (Superscudetto)

Me lo chiedo anch’io, oggi i miei giocatori hanno regalato due gol su tre, quella di oggi è una sconfitta su cui lavorare molto” “È stata una prestazione buona – dice Filippi – siamo stati equilibrati, alti, attenti nelle marcature. (La Repubblica)

È sempre bello battere una squadra come il Foggia, una squadra forte che lotterà fino alla fine per i primi posti della classifica. Il tecnico partinicese ha poi analizzato la prestazione complessiva della squadra: "Tutto il contesto mi è piaciuto - ha affermato - quando parlo di equilibrio intendo questo. (PalermoToday)

Palermo-Foggia, la partita nella partita: De Rose sgrida, Fella ringhia

Lancini 6,5 Entra al posto dell’acciaccato Marconi e difende con ordine le sortite avversarie. (ForzaPalermo.it)

I soccorritori del 118 l’hanno poi stabilizzata e trasportata in ospedale in condizioni critiche. Si butta da un viadotto della Palermo-Sciacca, donna gravissima in ospedale. (Monrealelive.it)

Le partite non sono mai dettate solo dalle singole giocate di un calciatore, da un intervento riuscito o da una papera di un portiere. Il capitano del Palermo, Francesco De Rose, più volte nel corso della partita ha richiamato all’ordine i propri compagni. (TifosiPalermo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr