Sciopero voli low cost 25 giugno 2022: Ryanair, EasyJet e Volotea ferme in Italia (e non solo) per 24 ore

Blitz quotidiano ECONOMIA

Italia, sciopero EasyJet Volotea e Ryanair. In Italia a proclamare lo sciopero di 24 ore degli addetti di Easyjet e Volotea è stata Uiltrasporti (insieme a Usb per Easyjet) che denuncia “il perdurare delle inaccettabili condizioni in cui piloti e assistenti di volo sono costretti a lavorare”.

Nuovo sabato turbolento per gli italiani in partenza per le vacanze: colpa dello sciopero indetto da Ryanair, EasyJet e Volotea, il secondo dopo quello dell’8 giugno scorso. (Blitz quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

E in effetti ancora ieri le compagnie coinvolte nell'agitazione minimizzavano le conseguenze per la scarsa adesione dei sindacati italiani. É un'estate che si preannuncia complicata da questo punto di vista, con il paradosso dei voli cancellati proprio quando la richiesta è più alta (RSI.ch Informazione)

I consumatori del Codacons hanno espresso preoccupazione per la riduzione dei voli decisa da alcune compagnie che a ridosso delle vacanze estive potrebbe far impennare ancora di più i prezzi. File, qualche momento di perplessità, a 24 ore da un’altra astensione dal lavoro, quella dei tassisti, che ha lasciato a piedi diversi turisti e viaggiatori business. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Ma vediamo quali sono i voli delle tre compagnie low cost garantiti per la giornata di sciopero del 25 giugno, tenendo presente che l’Enac precisa che durante gli scioperi ci sono le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati. (QuiFinanza)

Ad eccezione del collegamento con l’aeroporto di Barcellona El Prat, operato da Ryanair, che è stato cancellato sia in partenza che in arrivo, le problematiche sono legate ai ritardi, anche pesanti, di alcuni voli. (BergamoNews.it)

L'aumento della domanda di viaggi e la crescita del prezzo del carburante spingono in alto i prezzi dei biglietti. Se la prima settimana d'estate è un segnale di ciò che ci aspetta nei prossimi mesi, prepariamoci a una stagione di scioperi nel trasporto aereo. (ilGiornale.it)

«Anche nel nostro Paese» sottolineano Filt-Cgil e Uiltrasporti , rivendicando centinaia di cancellazioni a livello europeo ma anche in Italia. Nella mattina dello sciopero si sono tenuti presidi alle 10 del mattino a Milano Malpensa (principale base Easyjet), a Bergamo Orio al Serio (principale base Ryanair) e a Roma Ciampino (MalpensaNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr