Campania: Scuole chiuse, ondata di proteste di genitori, studenti e autisiti. La lettera virale di uno studente

Campania: Scuole chiuse, ondata di proteste di genitori, studenti e autisiti. La lettera virale di uno studente
Professionisti Scuola Network Professionisti Scuola Network (Interno)

La Campania non può e non deve restare il fanalino di coda in un settore chiave come l'istruzione".

"Chiediamo che il ministro dell'Istruzione – si legge – intervenga contro l'ordinanza della Regione Campania che ha disposto la chiusura delle scuole primarie e secondarie fino al 30 ottobre.

Campania: Scuole chiuse, ondata di proteste di genitori, studenti e autisiti.

Un gruppo di genitori ha infatti manifestato questa mattina davanti a Palazzo Santa Lucia, sede della Giunta della Regione Campania, per protestare contro la decisione di chiudere tutte le scuole in Campania. (Professionisti Scuola Network)

Ne parlano anche altre fonti

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina è stata ospite dell’incontro “Futuri. Secondo Lucia Azzolina il comportamento di Vincenzo De Luca è un accanimento inopportuno “contro le scuole: è stato l’ultimo a riaprirle e il primo a richiuderle”. (Scuolainforma)

Servono a lavorare in gruppo e a fare didattica innovativa e diversa rispetto a quella frontale per cui gli studenti sia annoiano a morte. La didattica frontale non funziona più”. (Liberoquotidiano.it)

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev La didattica frontale non funziona più» queste le parole della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ospite dell’incontro “Futuri. (Il Messaggero)

Azzolina: «Banchi a rotelle non fanno annoiare studenti»

E’ questa la domanda inevasa dal governatore De Luca; ignorarla è – spiace che Zingaretti l’abbia difeso – non vedere “la discriminazione di classe” all’epoca del coronavirus. Ci ha pensato De Luca? (Il Fatto Quotidiano)

Il potenziamento preventivato dal piano ministeriale è stato solo parzialmente avviato mentre mancano ancora igienisti, epidemiologi e tecnici della prevenzione. Perché già ieri ci sono stati diversi casi di bidelli Covid ai quali è stato dato il ben servito. (Il Mattino)

Tutte queste ipotesi vengono rigettate dall’Azzolina: “Le scuole hanno già sofferto abbastanza l’anno scorso, non eravamo pronti, ma ora la situazione è diversa. La decisione non era stata presa bene dall’Azzolina che aveva subito parlato di “errore gravissimo“. (Yahoo Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr