Dopo Rambo 2, Terminator 2 e Ritorno Al Futuro 2, arriva Bergoglio 2: la frociaggine colpisce ancora!

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Il Giornale d'Italia ESTERI

Se c'é qualcuno che vorrei intervistare, questo è Papa Francesco. Lo ammetto, è un sogno nel cassetto che spero un giorno di realizzare, Direttore e Redazione permettendo. Papa Ciccio è una delle personalità più glam e anticonformiste che l'attualità ci riservi. Anziano, senza peli sulla lingua, disinibito, il Pontefice è pieno di contraddizioni e incertezze. Scambiare con lui due chiacchiere sarebbe fantastico. (Il Giornale d'Italia)

Se ne è parlato anche su altri media

Non mi riferisco all'inqualificabile riferimento alla "frociaggine" (sic!) fatto nei giorni scorsi, che meriterebbe già di per sé un commento: come può un presunto Papa fare affermazioni così volgari e inqualificabili, dopo aver peraltro scritto un libro dal titolo "chi sono io per giudicare"? L'uscita a cui alludo riguarda invece il fatto che Bergoglio ha sostenuto recentemente che le omelie non debbono durare più di 8 minuti, sennò la gente si stufa. (Il Giornale d'Italia)

Consiglia a tutti di portare sempre con sé un Vangelo tascabile, perché “è importante per la vita”. Ai sacerdoti ricorda il ruolo fondamentale dell’omelia, cioè quello di “aiutare a trasferire la Parola di Dio dal libro alla vita”. (La Voce del Popolo)

La storia del cinema è piena di riferimenti alle interminabili omelie dei preti. Da Vittorio De Sica a Verdone gli esempi sono moltissimi. (Il Giornale d'Italia)

Bergoglio, in occasione della catechesi, staccandosi dal testo ha spiegato che "L'omelia deve aiutare a trasferire la Parola di Dio dal libro alla vita. (Today.it)

Lo Spirito Santo è decisivo nella vita di fede perché non solo «ha ispirato le Scritture» ma è anche «Colui che le spiega e le rende perennemente vive e attive. Da ispirate, le rende ispiratrici». (Famiglia Cristiana)

Un'omelia non deve andare oltre gli otto minuti perché dopo quel tempo - ha fatto notare Francesco - si perde l'attenzione e la gente si addormenta, e ha ragione”. “L'omelia deve essere breve: una immagine, un pensiero, un sentimento. (QUOTIDIANO NAZIONALE)