Aprire un conto all’estero? Ecco perché potrebbe convenire

Aprire un conto all’estero? Ecco perché potrebbe convenire
ContoCorrenteOnline.it ECONOMIA

Possiamo quindi affermare che il conto estero può fornire una maggiore sicurezza per il proprio patrimonio, nel senso che l’apertura di un conto estero può difenderci da eventuali problematiche economiche nazionali.

Aprire un conto corrente all’estero online. Potrebbe essera ancora più conveniente aprire online il conto estero, in quanto permette di azzerare i costi e avere rendimenti elevati.

Nella cultura finanziaria italiana esiste ancora l’erronea convinzione che aprire un conto estero sia illegale, in realtà non è così. (ContoCorrenteOnline.it)

La notizia riportata su altre testate

La prima distinzione da fare è quella tra c/c tradizionale e c/c online. Tutto questo processo può essere molto alleggerito e velocizzato dalle risorse online: sui portali specializzati si possono trovare informazioni, guide, approfondimenti. (Quotidiano online)

In questa prospettiva si colloca il conto corrente ipotecario. Questo governo si impegna a preservare e sostenere il sistema sportivo italiano, tenendo conto .shock di Spadafora che nel saluto di commiato ammette candidamente di aver assunto la guida del suo . (Zazoom Blog)

In pratica le banche non potrebbero più decidere se aprire o chiudere volontariamente il conto corrente di un cliente. Il disegno di legge che obbligherebbe le banche ad aprire un conto corrente su richiesta di un risparmiatore o di mantenerlo andrebbe contro le disposizioni europee”. (Tecno Android)

Telefonata dalla finta banca che svuota il conto corrente, ecco la nuova truffa online

Nel caso si intenda aprire un conto corrente cointestato saranno necessari i documenti di tutti i soggetti coinvolti. Una volta che questa procedura è stata conclusa, la banca attiverà il conto corrente, provvederà al rilascio dell’IBAN e del codice cliente. (ContoCorrenteOnline.it)

Dunque è legale aprire un conto corrente all’estero. Dunque è legale aprire un conto corrente all’estero purché il correntista residente in Italia che apre un conto all’estero lo dichiari all’Amministrazione finanziaria. (Il Tabloid)

Qualche minuto dopo però, il “gentile” operatore ha invitato la signora a recarsi presso una filiale della banca per cercare di riprogrammare il conto, guarda caso però il tutto stava accadendo di sabato e le banche sono ovviamente chiuse, ma la soluzione c’è, ovviamente ci pensa l’operatore a risolvere la questione, l’importante è che la cliente segua le istruzioni da lui descritte. (Tecno Android)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr