La Murrina è salva: omologato il concordato preventivo

La Stampa ECONOMIA

Salvi tutti i dipendenti e le commesse pervenute da clienti italiani e stranieri.

Il Tribunale di Como ha omologato il concordato preventivo proposto da La Murrina, nota azienda produttrice di oggetti in vetro e titolare di una storica fornace a Murano che ha sede operativa nel Comasco.

La società, assistita dallo studio legale Ambrosini, affiancato dagli advisor MG Service e Di Capua, ha ottenuto che fosse respinta dal Tribunale l'opposizione avanzata dall'Agenzia delle Entrate. (La Stampa)

La notizia riportata su altri giornali

La storica fornace di Murano, che però da tempo ha trasferito la sua produzione lontano dalla laguna per finire a Turate, in provincia di Como, da tempo navigava in cattive acque. Il tutto a fronte di un debito finanziario netto a fine 2018 di 5,26 milioni di euro. (Il Giorno)

Il tribunale di Como ha omologato il concordato preventivo per la Murrina, nota azienda che si occupa di produrre oggettiva in vetro e titolare di una storica fornace a Murano e sede operativa nel Comasco. (Il Giorno)

La società, assistita dallo studio legale Ambrosini, affiancato dagli advisor MG Service e Di Capua, ha ottenuto che fosse respinta dal Tribunale l'opposizione avanzata dall'Agenzia delle Entrate. Si tratta di una delle prime applicazioni del nuovo 'cram down fiscale', varato dal Governo nell'agosto scorso con il decreto risanamento (Nordest Economia)

Salvi tutti i dipendenti e le commesse pervenute da clienti italiani e stranieri. Il Tribunale di Como ha omologato il concordato preventivo proposto dalla Murrina, nota azienda produttrice di oggetti in vetro e titolare di una storica fornace a Murano che ha sede operativa nel Comasco. (la Nuova di Venezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr