Crisanti: "AstraZeneca? Decisione di bloccare il vaccino non scientifica"

Crisanti: AstraZeneca? Decisione di bloccare il vaccino non scientifica
il Resto del Carlino SALUTE

“Fare i test a tutti o non farli a nessuno sono due facce della stessa medaglia, di una totale incapacità di affrontare il problema – pensa Crisanti -.

Cinque su 10mila, 500 su un milione, ovvero 500 volte in più degli eventi avversi di AstraZeneca.

"Con i vaccini zero contagi 2 mesi prima". Vaccino AstraZeneca e trombosi, Burioni: "Silenzio intollerabile". Vaccino Johnson & Johnson: efficacia e come funziona

Stamattina a Sky Tg24 rincara la dose: i Paesi che hanno bloccato la somministrazione del vaccino AstraZeneca "rispondono alle sensibilità, le percezioni e i sentimenti dei loro elettori. (il Resto del Carlino)

Su altri giornali

Sarà molto difficile, se questo è il caso, disgiungere l’effetto protettivo del vaccino da una possibilità di rare complicazioni collaterali». Prendere un aereo ha un rischio di trombosi superiore rispetto che fare il vaccino AstraZeneca contro l’infezione da Sars-Cov-2 e gli Stati che ne hanno bloccato la somministrazione lo hanno fatto per motivi ad ora non sostenuti da dati scientifici. (Il Giornale di Vicenza)

Il vaccino AstraZeneca è "tra i più sicuri al mondo". Ma lo dicono tutti non l'ho inventato io: 2 persone su 10mila, a rischio trombofilia, possono avere eventi avversi quando prendono un aereo, che è circa 100 volte superiore se fanno il vaccino". (Tiscali.it)

Il problema non è fare i test a tutti, il problema è capire che cosa succede in una scuola – aggiunge -. Se invece di fare avvocati e amici avessimo fatto le persone giuste, probabilmente avremmo avuto meno decessi”. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

AstraZeneca, Crisanti: "Trombosi? Aereo 100 volte più rischioso"

Se salta l’AstraZeneca, esponiamo l’Italia a migliaia di morti nei prossimi 6-7 mesi. Non esistono dati che dimostrino come la somministrazione del vaccino sia stata necessaria e sufficiente a causare queste complicazioni. (Open)

Ma lo dicono tutti non l’ho inventato io: 2 persone su 10mila, a rischio trombofilia, possono avere eventi avversi quando prendono un aereo, che è circa 100 volte superiore se fanno il vaccino”. “Ci stiamo tanto a preoccupare di un caso su 2,5mln di effetti trombotici, è chiaro che una persona in sovrappeso, che fuma, che ha più di 40 anni e prende estrogeni, ha un rischio maggiore”, ha aggiunto Crisanti (L'HuffPost)

"Il rischio di un evento trombotico per chi ne soffre è 100 volte superiore se si prende un aereo che se si fa il vaccino. L'Italia, come altri paesi, deve fare i conti con la carenza di dosi (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr