Ciro Grillo, le nuove accuse: fu stupro di gruppo

Ciro Grillo, le nuove accuse: fu stupro di gruppo
Per saperne di più:
Ticinonline INTERNO

Per tutti loro è stata formalizzata l'accusa di violenza sessuale di gruppo, anche per il ragazzo che non era presente nei video ripresi con il telefonino e nelle foto scattate.

Ora la palla passa agli avvocati difensori e poi si deciderà se sarà, o meno, processo

Secondo la versione di tutti, era andato a dormire dopo un primo rapporto (secondo lui consenziente, secondo lei no) con la ragazza.

Aggiunto agli atti - che stabiliscono più chiaramente le reciproche responsabilità - le fotografie a sfondo sessuale scattate ai danni della seconda ragazza, addormentatasi sul divano. (Ticinonline)

La notizia riportata su altri giornali

Resta fuori, nel secondo capo di imputazione, Francesco Corsiglia. Effettivamente Corsiglia non comparirebbe nelle foto e nei video di gruppo risalente a quella notte tra il 16 e il 17 luglio 2019 nella villetta a Cala di Volpe (il Giornale)

L’episodio è relativo a tre foto che coinvolgono tre degli indagati e cioè Ciro Grillo, Vittorio Lauria ed Edoardo Capitta. Poi sarebbe stato Corsiglia il primo a costringere la giovane a consumare un rapporto prima a letto e poi nella doccia. (Fanpage.it)

Si sono uniti ai ragazzi genovesi per abbattere i costi del tavolo – ha continuato la madre della ragazza -. La procura di Tempio Pausania ha chiuso nuovamente le indagini che vedono Ciro Grillo e tre amici accusati di stupro di gruppo. (Fanpage.it)

«L'amica di mia figlia voleva tacere lo stupro»

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Massafra hanno tratto in arresto un uomo, responsabile dei reati di “maltrattamenti in famiglia e lesioni personali” nei confronti della compagna. (Tarantini Time)

Il verbale della mamma della ragazza che accusa Ciro Grillo e i suoi amici: «R. temeva che sua madre scoprisse che non erano tornate nel b&b; dopo la discoteca». Nuovo avviso di conclusione delle indagini. (La Verità)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr