Abbiategrasso. La Giunta e l’Amministrazione condannano gli episodi di violenza accaduti sabato 9 ottobre a Roma

MI-LORENTEGGIO.COM. INTERNO

(mi-lorenteggio.com) ABBIATEGRASSO 11/10/21 – La Giunta e l’Amministrazione comunale condannano fermamente le azioni compiute sabato 9 ottobre a Roma da un gruppo di manifestanti, tra i quali alcuni esponenti di estrema destra appartenenti a Forza Nuova, i quali con il pretesto di manifestare contro il Green Pass hanno assaltato la sede della Cgil.

L’Amministrazione vuole esprimere solidarietà e vicinanza ai membri della Cgil colpiti da questo gesto violento che non può in alcun modo essere giustificabile. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

La notizia riportata su altri media

Previsti, quindi, percorsi di formazione per operatori e mediatori, con l’aggiornamento delle competenze in materia, e laboratori di occupabilità per i migranti, incrementando le conoscenze in ambito agricolo e consolidando le buone prassi di agricoltura sociale. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Le nostre sedi sono state aperte in ogni provincia e sono state ‘abbracciate’ da istituzioni, società civile e semplici cittadini: ringraziamo tutti e tutte. E proprio Giani ieri, nel ri badire la ferma condanna ai fatti romani ("Oggi tutto il popolo toscano è vicino alla Cgil. (La Nazione)

Le sedi della Cgil vennero distrutte, devastate, date alle fiamme, i sindacalisti bastonati, uccisi, esiliati. Allora, con l’attacco alla Cgil riformista, proseguiva la distruzione dei tanti baluardi - municipi, cooperative, leghe - eretti dai socialisti a sostegno delle battaglie degli ultimi. (L'HuffPost)

La #CGIL, la sua storia, il suo ruolo, sono tra questi valori. “Questa mattina abbiamo portato la nostra solidarietà alla #CGIL, vittima ieri a Roma di un attacco violento e di chiara ispirazione fascista. (CatanzaroInforma)

Tante donne e uomini di ApP hanno portato fisicamente la loro vicinanza alla Cgil a Piacenza, impegnata in un presidio dalla notte scorsa. L’auspicio è che le autorità preposte possano identificare al più presto esecutori e mandanti e procedere secondo quanto previsto dalle leggi. (IlPiacenza)

Due le manifestazioni a Roma autorizzate che sarebbero dovute essere circoscritte in piazza del Popolo e alla Bocca della verità. I quadri di Renato Guttuso, un po’ più avanti e più in alto, sono invece stati risparmiati dalla devastazione (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr