La Russia: “Per noi l’isola di Taiwan fa parte della Cina”

La Russia: “Per noi l’isola di Taiwan fa parte della Cina”
La Stampa ESTERI

Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

Questa è la premessa da cui procediamo e continueremo a procedere nella nostra politica», ha detto Lavrov ai giornalisti in risposta a una domanda di Interfax se la Russia vede l'attuale situazione intorno a Taiwan come una minaccia alla sicurezza regionale

«Proprio come la stragrande maggioranza degli altri Paesi, la Russia vede Taiwan come parte della Repubblica Popolare Cinese (La Stampa)

La notizia riportata su altri giornali

La Cina deve fare i conti con due nodi spinosissimi, due dispute che potrebbero teoricamente trasformarsi in conflitti armati. Tensioni, se possibili, molto più accese e pericolose rispetto alle diatribe in corso con Nuova Delhi (InsideOver)

La Cina ha respinto l'offerta di dialogo giunta dalla presidente Tsai Ing-wen, affermando che la pretesa di indipendenza dell'isola, che Pechino intende annettere anche con la forza, chiude ogni possibilità di confronto La Russia considera Taiwan parte della Cina. (ilGiornale.it)

Si è espresso così Ma Xiaoguang, portavoce dell'Ufficio per gli Affari di Taiwan del Consiglio di Stato cinese, citato dal Global Times, in riferimento alle recenti "esercitazioni militari dell'Esercito popolare di liberazione nello Stretto di Taiwan", dopo che tra il primo e il 4 ottobre 150 aerei militari, fra caccia e bombardieri, hanno sorvolato la zona di difesa aerea (Adiz) dell'isola. (Rai News)

La Cina rivuole Taiwan: storia di una crisi complicata (per gli Usa). Podcast

Il presidente cinese, Xi Jinping, ha ribadito la determinazione del governo a "riunificare" Taiwan con la Repubblica Popolare. È l'ultimo avvertimento a Pechino pronunciato dal ministro della Difesa di Taipei, Chiu Kuo-cheng, che ha parlato al Parlamento dell'isola. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Pechino ha inviato nei giorni scorsi 145 velivoli militari a sorvolare lo spazio aereo dell'isola. Washington ha risposto organizzando esercitazioni navali congiunte con India, Giappone e Australia. Taipei è convinta che il Dragone lancerà l'invasione entro il 2025. (La Verità)

«La questione Taiwan è un affare interno della Cina. Una escalation di tensione che, come ci racconterà il corrispondente da Washington Giuseppe Sarcina, potrebbe mettere in grande difficoltà il presidente Joe Biden (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr