Si intesta i conti correnti dell'anziana cugina e le sottrae 280.000 euro

Si intesta i conti correnti dell'anziana cugina e le sottrae 280.000 euro
RomaToday ECONOMIA

Versamenti e prelievi che hanno portato a una denuncia prima, e a un processo per circonvenzione di incapace poi.

Al centro della vicenda una donna di 61 anni, rinviata a giudizio per fatti risalenti al 2017.

Una volta ottenuta la doppia firma, la 61enne avrebbe disposto un prelievo 30.000 euro dal conto corrente dell’anziana al suo, e due mesi dopo avrebbe replicato l’operazione.

I parenti dell’anziana donna avevano deciso di denunciare l’accaduto ai carabinieri, che avevano avviato gli accertamenti

Stavolta però prelevando ben 250.000 euro, versati sul conto corrente di Poste Italiane di cui lei era esclusiva titolare. (RomaToday)

Ne parlano anche altri media

Qualsiasi azione ritenuta impropria da parte dell’Agenzia delle Entrate può trasformarsi in una azione di controllo, di verifica ai danni del cittadino individuato. Non avendo necessità di prelevare denaro, si può ipotizzare che i cittadini in questione affrontino le varie spese quotidiane attingendo altrove. (ContoCorrenteOnline.it)

Lo sanno bene i soggetti che vedono i risparmi di una vita in serio pericolo a causa del pignoramento del proprio conto corrente. Nel caso in cui il proprio conto corrente risulti pignorato, inoltre, è possibile difendersi semplicemente non lasciandoci sopra nemmeno un euro (ContoCorrenteOnline.it)

Perché aprire un conto corrente cointestato. Le tante ragioni per cui si procede con l'apertura di un conto corrente cointestato, de facto, sono riconducibili a due ordini di motivazioni:. di tipo pratico;. (il Giornale)

Conto corrente, arriva il questionario del Fisco: l’incubo che vivranno in molti

Nel caso in cui si abbia un conto corrente cointestato per tutelarsi si può aprire un altro conto personale dove accreditare lo stipendio. Sarà necessario prestare molta attenzione ai movimenti sul conto corrente. (Proiezioni di Borsa)

L’incremento è stato più contenuto per gli istituti tradizionali, dove l’aumento si è fermato allo 0,32 per cento. Con differenza fra banche online e tradizionali (Il Fatto Quotidiano)

Ne è una chiara dimostrazione il questionario del Fisco che a breve verrà inviato a molti correntisti e attraverso il quale la Guardia di Finanza potrà effettuare nuovi controlli su determinati tipi di conti correnti. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr