Denise Pipitone, “richiamare testimoni”/ E Di Piazza offre ricompensa 50mila dollari

Denise Pipitone, “richiamare testimoni”/ E Di Piazza offre ricompensa 50mila dollari
Il Sussidiario.net INTERNO

Io sono il suo primo difensore, nel senso che non può essere più processata, dobbiamo lasciarla in pace»

DENISE PIPITONE, LA RICHIESTA DELL’AVVOCATO FRAZZITTA. L’avvocato Giacomo Frazzitta ha poi ricordato i testimoni che hanno affrontato le deposizioni in maniera “leggera” nel 2004.

Noi festeggeremo solo quando qualcuno parlerà e dirà dove si trova Denise Pipitone».

L’imprenditore italo-americano Tony Di Piazza offre 50mila dollari a chi può contribuire in maniera concreta alle indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone. (Il Sussidiario.net)

Su altre testate

Non solo chi ha rapito Denise ma anche chi non ha avuto il coraggio di dire tutta la verità", ha subito detto Piera Maggio a Mattino 5. Riaperte le indagini su Denise Pipitone. "Tante le cose fatte e altrettante le cose che non sono state fatte", ha ribadito Piera Maggio a proposito delle indagini portate avanti sulla scomparsa di Denise Pipitone (Tuttosport)

Tony Di Piazza offre 50mila euro a chi dà informazioni utili su Tony Di Piazza offre 50mila euro a chi dà informazioni utili su Denise Pipitone. (Zazoom Blog)

L'ex pm, che all'epoca indagò sul caso, nei giorni scorsi, tra l'altro, ha dichiarato in tv di avere avuto il sospetto di fughe di notizie sull'inchiesta e in particolare che alle persone intercettate venisse riferito che i loro telefoni erano sotto controllo ome anticipato da Tp24, la Procura di Marsala ha deciso di riaprire il fascicolo delle indagini su Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo il 1° settembre nel 2004. (Tp24)

Denise Pipitone, clamorosa svolta sul caso: ricompensa da 50mila dollari

A Mattino 5 si torna a parlare del caso Denise Pipitone. In collegamento la madre Piera Maggio che da diciassette anni continua a cercare la figlia. (SuperGuidaTV)

Infatti, nei giorni scorsi, l’ex Pm ha dichiarato di avere avuto il sospetto di fughe di notizie sull’inchiesta e, in particolare, che le persone intercettate sapessero di avere i telefoni intercettati. (BlogSicilia.it)

Oggi è arrivata invece la notizia di una ricompensa di 50mila dollari per chiunque darà informazioni utili per ritrovare la piccola. (Ultim'ora News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr