'Morti dopo vaccino Covid raddoppiati in un mese'/ La Verità: 'Picco di decessi'

'Morti dopo vaccino Covid raddoppiati in un mese'/ La Verità: 'Picco di decessi'
Il Sussidiario.net SALUTE

Il bilanciamento tra diritto del singolo e interesse della collettività, che è l’architrave dell’articolo 32 della Costituzione, non può non tenere conto della parziale fallacia del vaccino e della disponibilità e praticabilità di soluzioni alternative”

Beninteso, siamo sempre nell’ordine di circa 2 decessi per 10 milioni di dosi somministrate, ma il picco appare evidente”.

“Allo stesso modo – ha aggiunto Giuseppe Liturri, autore dell’articolo – è da evidenziare anche l’andamento del tasso segnalazione da parte dei cittadini, giunto al 27,3% del totale, mentre decresce il peso dei medici (dal 47% al 39%) e degli altri operatori sanitari (dal 25% al 14%). (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altri giornali

Dall’Istituto Superiore di Sanità arrivano rassicurazioni sulla protezione dal contagio da covid-19 che viene fornita dal vaccino. L’efficacia del vaccino contro il coronavirus resta quindi molto alta in Italia, come dimostra anche il fatto che “la maggior parte dei casi notificati negli ultimi 30 giorni in Italia stati diagnosticati in persone non vaccinate“. (ART News - Agenzia Stampa)

L’Iss (Istituto Superiore di Sanità) ha diffuso i dati aggiornati sull’efficacia del vaccino contro il Covid, confermando le informazioni a disposizione: il vaccino è efficace e protegge, oltre che dall’infezione, anche dall’ospedalizzazione e dal decesso. (News Mondo)

L’adozione del Green Pass ha portato milioni di indecisi a scegliere di sottoporsi alla vaccinazione. Nell’ultimo mese, infatti, il tasso di ricoveri in terapia intensiva dei vaccinati risulta 13 volte più basso rispetto a quello dei non vaccinati. (Inews24)

Covid, lieve calo dei contagi in Italia: 5139 nuovi casi

Fra gli over 80 negli ultimi 30 giorni il tasso di ricoveri in terapia intensiva dei vaccinati con ciclo completo è ben tredici volte più basso dei non vaccinati (1,1 contro 14,8 per 100.000 abitanti) mentre il tasso di decesso è quindici volte più alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con ciclo completo (76,2 contro il 5,0 per 100. (Il Giornale di Vicenza)

Per i non vaccinati, il rischio di ricovero è superiore 10 volte I nuovi studi. I Centers for Disease Control, sulla base dei risultati di 3 diversi nuovi studi, hanno fatto sapere che per chi non è vaccinato c’è un rischio di morte superiore 11 volte rispetto a quello per chi è vaccinato con 2 dosi. (Virgilio Notizie)

Nelle terapie intensive il totale dei pazienti è di 547 persone, uno in meno rispetto a ieri. In lieve calo il numero dei contagi in Italia: nelle ultime 24 ore sono stati accertati 5.139 nuovi positivi. (Cronache della Campania)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr