Crollo Bitcoin: persi 130 miliardi. Ai minimi da luglio e la Fed può affondarlo

iLoveTrading ECONOMIA

Una vera tempesta si è abbattuta sui Bitcoin che hanno fatto registrare un vero bagno di sangue.

Un vero e proprio crollo per la regina delle crypto che da novembre ha dimezzato il suo valore.

Chi c’è dietro e chi ne approfitta. Ma ora i regolatori dei vari paesi e soprattutto Fed e Sec potrebbero cambiare le cose

Il Bitcoin ha cominciato a perdere inesorabilmente tirandosi dietro tutto il mercato delle criptovalute. (iLoveTrading)

Ne parlano anche altri giornali

L’hashrate, indicatore che grossolanamente segue la valuta virtuale, non ha un andamento negativo. Però in questo momenti i fattori di carattere tecnico monetario sembrano avere la meglio Una proposta che periodicamente viene fatta dai paesi nordici dove di mining non ce n’è…. (Raffaele Palermo News)

Tra quelle a più alta capitalizzazione, Cardano si è riportata in parità contro il dollaro, dopo che aveva raggiunto un massimo oltre quota 1,60, Solana ha perso il 70% circa dai massimi dello scorso novembre, e ancora Avalache ha dimezzato il suo valore rispetto ai record di fine 2021 Il bitcoin, che ha fallito l’obiettivo tanto decantato nel 2021 dei 100mila dollari, è scivolato sotto i 35 mila dollari, mentre Ethereum si è riportato a ridosso dei minimi di luglio 2021. (Corriere della Sera)

La capitalizzazione di mercato di tutto il settore ha perso il 7,28% nelle ultime ventiquattrore a 1.540 miliardi di dollari. Con questi dati la criptovaluta ha quasi azzerato tutti i guadagni registrati da gennaio 2021, quando si attestava intorno ai 33 mila dollari. (AGI - Agenzia Italia)

La valuta di base è il dollaro Usa, il che implica l’assunzione del rischio di cambio euro-dollaro Usa. Per garantire il più alto grado di sicurezza, WisdomTree impiega depositarie di valuta digitale di livello istituzionale, le quali si avvalgono di soluzioni di cold storage altamente sicure. (Milano Finanza)

Secondo gli esperti, la speculazione sulle criptovalute “invita inevitabilmente a un controllo più stretto per proteggere i consumatori e la stabilità finanziaria. Quindi, per gli analisti di UBS l'inverno sarà davvero funesto per le criptovalute e per tutti coloro che vi stanno investendo (Punto Informatico)

Bitcoin: nuovi livelli di supporto. Ma fino dove rischiano di precipitare i prezzi? All’ondata di vendite non si sottrae il Bitcoin che, dopo aver bucato al ribasso tutti i recenti livelli di supporto tecnico, si avvicina alla soglia psicologica dei $ 30.000. (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr