Costa Concordia: MiTE, dopo 10 anni superiori alle attese i risultati degli interventi di ripristino ambientale dei fondali marini

MI-LORENTEGGIO.COM. ESTERI

I risultati delle attività di ripristino ambientale saranno presentati il 13 gennaio p.v

(mi-lorenteggio.com) Roma, 12 gennaio 2022- Dieci anni fa, il 13 gennaio 2012, la Costa Concordia naufragò davanti all’isola del Giglio, provocando la morte di 32 persone.

La rimozione del relitto e le operazioni di ripristino dei fondali hanno richiesto negli anni interventi molto complessi, alcuni dei quali ancora in corso. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Ne parlano anche altre testate

Per monitorare il corretto svolgimento delle operazioni fu istituito, i cui lavori continuano tutt’ora e al quale partecipano rappresentanti del Mite, di Ispra, Arpat Toscana e degli enti locali interessati. (GreenCity)

Nel video le difficili operazioni del 2013 con cui il relitto fu rimesso a galla per poi essere rimosso. (LaPresse) Dieci anni fa il naufragio della Costa Concordia. Nel video timelapse le difficili operazioni del 2013 con cui il relitto fu rimesso a galla per poi essere rimosso (LaPresse)

Il racconto dello sbandamento della Costa Concordia. Sono le 22.47 quando le scialuppe di salvataggio sono cariche di passeggeri e aumentano il pericoloso sbandamento della Costa Concordia. Costa Concordia, il racconto del momento del naufragio. (Thesocialpost.it)

Alle 15 all’Hotel La Guardia di Giglio Porto, alla presenza dei soli invitati e nel rispetto delle prescrizioni Covid, verrà presentato il libro ‘La Notte della Concordia’ di Sabrina Grementieri e Mario Pellegrini. (IlGiunco.net)

Leggi anche: Costa Concordia: “Disarmante la scarsa professionalità di alcuni membri dlel’equipaggio”. 13 gennaio 2012: un naufragio in immagini Quel che restava della Costa Concordia arrivò a Genova nell’estate del 2014, trainata da due rimorchiatori oceanici e dal giorno seguente è iniziata la sua demolizione. (LaPresse)

La deposizione della corona è avvenuta pochi minuti dopo le 13.30, dopo la santa messa di suffragio che si è tenuta nella chiesa dei santi Lorenzo e Mamiliano di Giglio Porto, celebrata dal vescovo di Grosseto, Giovanni Roncari. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr