7 aprile. Il genocidio del Rwanda e la figura di Pierantonio Costa: una proposta didattica per ricordare. - politicamentecorretto.com

7 aprile. Il genocidio del Rwanda e la figura di Pierantonio Costa: una proposta didattica per ricordare. - politicamentecorretto.com
politicamentecorretto.com ESTERI

Ho fatto prima di tutto il mio dovere.

Advertisement. Molti conoscono l’olocausto; tanti sono i genocidi che rimangono nel dimenticatoio e vengono relegati nelle pagine di storia meno “sfogliate”.

Gli elaborati possono essere inviati all’indirizzo email:[email protected]; i più significativi verranno pubblicati sui nostri canali social

Per la prima volta in vita mia ho visto una massa di bambini con la paura negli occhi. (politicamentecorretto.com)

Se ne è parlato anche su altre testate

Genocidio in Ruanda, la Francia declassifica i documenti di Mitterand (Di mercoledì 7 aprile 2021) ROMA – Circa 8mila documenti, relativi al periodo tra il 1990 e il 1994 che precedette il genocidio in Ruanda, sono stati declassificati oggi in Francia. (Zazoom Blog)

È il diario del genocidio in Ruanda, che ha causato un milione di vittime, visto con gli occhi di un bambino. A distanza di 27 anni, ha raccontato tutto quello che ha vissuto in un libro, “Nonostante la paura” (Terre di mezzo Editore). (Popolis)

Il generale Dallaire fu uno di questi, e la pagò. Giovedì 8 aprile (dalle ore 18.00 alle 19.30) la Rivista Africa in collaborazione con Terre di mezzo Editore organizza un evento online per ricordare il Genocidio dei tutsi in Ruanda. (Rivista Africa)

Giornata in memoria del genocidio in Ruanda, la Francia apre gli archivi

Quella commemorazione, tuttavia, riguarda tutti noi perché, come ha ricordato Gaël Faye due anni fa, in occasione del 25° Kwibuka, «Il genocidio comincia a scuola, nei media, nella cultura. Il genocidio, ufficialmente, viene considerato concluso alla fine dell’OpérationTurquoise, una missione umanitaria voluta e intrapresa dalla Francia, sotto egida dell’ONU. (Focus on Africa)

Il genocidio dei Tutsi del Rwanda è una delle pagine più tristi della nostra storia e anche una delle più dimenticate. Mondo. Più di un milione di persone di etnia Tutsi furono massacrate durante il genocidio in Rwanda. (varesepress.info)

Una delle più grandi tragedie della storia, con circa 800.000 persone, in grande maggioranza tutsi, sterminate in condizioni abominevoli tra aprile e luglio 1994. La Francia apre al grande pubblico importanti archivi relativi alla situazione in Ruanda tra il 1990 e il 1994, esattamente 27 anni dopo l’inizio del genocidio dei Tutsi nel Paese. (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr