Covid, terapie intensive salgono per il 5° giorno. Le Regioni che superano soglia allerta

Covid, terapie intensive salgono per il 5° giorno. Le Regioni che superano soglia allerta
Sky Tg24 INTERNO

Il bollettino del 22 febbraio del ministero della Salute segnala 9.630 nuovi casi di coronavirus su 170.672 tamponi effettuati in 24 ore (compresi i test antigenici).

Sorpassano il 30% di posti occupati in intensiva Umbria (59%), Abruzzo (37%), provincia autonoma di Bolzano (36%), Friuli Venezia Giulia (33%) e Marche (32%).

La percentuale di positivi è al 5,6%, le vittime registrate in un giorno sono 274

(Sky Tg24 )

Ne parlano anche altri media

Anzi nell’ultima settimana al Fornaroli c’è stata una ripresa dei ricoveri. Magenta (Milano), 23 febbraio 2021 - Non accenna a ridursi il numero delle persone malate di Covid che hanno bisogno di cure ospedaliere. (IL GIORNO)

La situazione peggiore è in Umbria, alle prese con focolai di variante inglese, dove il 57% delle terapie intensive è occupato da malati Covid, una quota quasi doppia rispetto a quella limite. Il dato migliore è in Val d’Aosta e in Basilicata, con appena il 5% dei posti di rianimazione occupati (Fanpage.it)

In lieve aumento negli ulti due giorni il dato medio nazionale dei ricoveri Covid nei reparti tradizionali ovvero malattie infettive, medicina generale e pneumologia passato dal 28% al 29% ma ben al di sotto della soglia critica del 40%. (IlPescara)

CORONAVIRUS, IN ABRUZZO RECORD DI TERAPIE INTENSIVE

Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.155 persone, in aumento di 351 unità rispetto a ieri. La regione con il maggior numero di nuovi contagi è l'Emilia Romagna, che registra 1.847 nuovi positivi e 23 decessi. (Avvenire)

E' quanto emerge dagli ultimi dati, aggiornati a ieri sera, dell'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), che registrano un dato nazionale medio al 24%, piuttosto stabile da inizio mese con piccole oscillazioni sempre comprese tra il 23% e il 25%. (Adnkronos)

L’Abruzzo registra il record di pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 78, dato che supera quelli registrati nei giorni più duri di novembre. In area medica, invece, ci sono 595 pazienti (+2): anche in questo caso il tasso di occupazione è del 39% circa, ma rispetto ad un valore limite pari al 40%. (ReteAbruzzo.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr