Sangue nel Milanese, ucciso broker della droga: era il collegamento fra la 'ndrangheta e altre famiglie di mafia

Tiscali.it INTERNO

Ma finora gli 'affari' della criminalità organizzata erano rimasti sotto traccia: "L'ultimo morto ammazzato risale alla fine degli anni '80".

E' stata una vera e propria 'esecuzione' la sparatoria a Buccinasco, paese dell'hinterland milanese.

"Adesso bisogna capire perché dopo decenni qui si ricomincia a sparare.

"Sono decenni che pregiudicati e famiglie di mafia vivono qui.

La vittima P. S. era, spiega, una sorta di "ponte fra la 'ndrangheta e altre famiglie di mafia", da qui il timore che, saltati gli equilibri, si inizia una sorta di guerra per il potere

(Tiscali.it)

Su altri giornali

Omicidio di Paolo 'Dum dum' Salvaggio a Buccinasco, nelle telecamere la fuga in scooter dei killer. (La Repubblica)

Questo dimostra che le mafie nel comune di Buccinasco sono una realtà; per questo noi dobbiamo continuare, come amministrazione, a combattere e a vigilare, perché la situazione in città non può essere considerata sotto controllo". (Corriere TV)

Sempre a Buccinasco è stato arrestato lo scorso anno Agostino Catanzariti, braccio destro dei Papalia, evaso dai domiciliari condannato per estorsione, falsa testimonianza, spaccio e associazione. Ha scritto le pagine nere della storia criminale del territorio e ancora oggi disegna scenari inquietanti. (IL GIORNO)

Una scena da film, "alla Gomorra" come ha detto un passante che ha visto sfrecciare lo scooter nero dopo l’agguato. Lì era diretto Paolo Salvaggio, come tutti i giorni alle 10, quando era libero di uscire per un paio di ore. (Il Giorno)

E' stato colpito una prima volta, poi una volta terra il passeggero del mezzo sarebbe sceso e lo avrebbe freddato sparandogli alla testa. Dai primi rilievi della sezione investigazioni scientifiche dell'Arma sono almeno 4 i proiettili esplosi. (La Repubblica)

Non si può continuare a parlare di smantellamento del carcere ostativo, di concessione dei permessi premio in assenza di collaborazione con la giustizia perché questi sono tutti messaggi di debolezza delle istituzioni. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr