Petrucci: Il calcio vuole occupare tutti gli spazi. Tutelare gli altri sport

Petrucci: Il calcio vuole occupare tutti gli spazi. Tutelare gli altri sport
Sportando SPORT

Ho sempre combattuto, anche da presidente del Coni, la monocultura calcistica

“Anche in questo bisognerebbe dare il potere al Coni il potere per la tutela di altri sport – prosegue Petrucci -.

“Il calcio la fa da padrone, vuole occupare tutti gli spazzi possibili E’ vero e ovvio che è il primo sport nazionale ma in questo momento il governo deve intervenire come nelle sue facoltà.

Ho scritto alla sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali, che questa situazione è insostenibile per tutti gli altri sport. (Sportando)

La notizia riportata su altri media

Quando ho iniziato a giocare c'erano solo le partite alle 15, si giocava tutti in contemporanea per la schedina. In Serie A il cambiamento non è epocale, già nelle ultime stagioni c'erano solo tre partite in contemporanea. (Tutto Juve)

Il campionato prima erano i 100 metri: tutte le partite alle tre, ascoltate per radio, magari soltanto i secondi tempi. Per i grandi amanti del nostro calcio è il paradiso: si potranno vedere tutte le partite, senza perdersi neanche un minuto (IlNapolista)

Tra i punti all’ordine del giorno:. - diritti audiovisivi per il territorio internazionale delle stagioni sportive 2021-2022, 2022-2023, 2023-2024:. - modifiche degli inviti conseguenti al nuovo regolamento Coppa Italia delle stagioni 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024;. (Tutto Juve)

Dazn chiarisce: nessuna richiesta di calcio spezzatino, gli scenari

L’EBITDA rettificato è risultato in aumento del 6,3% a 40,6 milioni di dollari, con un utile ante imposte rettificato pari a 12,5 milioni di dollari (nel 2019 13,2 milioni di dollari). Come presidente della Lega Serie A, Dal Pino ha ridotto le cifre previste per il ruolo di numero uno rispetto ai 300mila euro previsti dai predecessori e riceve circa 100mila euro lordi come onorario. (Calcio e Finanza)

La testa di serie numero uno sarà la Juventus campione in carica, seguita da Inter (2), Milan (3), Atalanta (4). Si passerà dai 78 club dell'ultima stagione (con 29 di C e 9 di serie D) ai 44 del prossimo triennio. (Fcinternews.it)

Infatti la web tv inglese, che non ha commentato ufficialmente la questione, ha fatto notare che la questione non nasce da una richiesta da parte di DAZN e che l'offerta per i diritti della prossima stagione è già stata accettata. (Tutto Napoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr