Strage di Erba, giudici in camera di consiglio. Olindo Romano: “Spero in un nuovo processo”. I parenti delle vittime: “Non ne possiamo più”

Strage di Erba, giudici in camera di consiglio. Olindo Romano: “Spero in un nuovo processo”. I parenti delle vittime: “Non ne possiamo più”
Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Per saperne di più:
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Giudici in camera di consiglio per decidere sul processi di revisione per Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati all’ergastolo per la strage di Erba. L’11 dicembre 2006 Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini furono trucidati a sprangate e coltellate, mentre Mario Frigerio, marito della Cherubini, rimase a terra sgozzato ma vivo. I due imputati sono stati giudicati in tre gradi come i responsabili della mattanza. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

Sarà oggi l'udienza decisiva a Brescia per la revisione del processo sulla strage di Erba, nel quale sono stati condannati all'ergastolo in via definitiva i coniugi Olindo Romano e Rosa Bazzi. Il caso potrebbe riaprirsi clamorosamente quasi 18 anni dopo quell'11 dicembre 2006 in cui vennero uccisi Raffaella Castagna, il figlio Youssef, la madre Paola Galli e la vicina Valeria Cherubini. (Il Sole 24 ORE)

Se il pg di Brescia Guido Rispoli e l'avvocato dello Stato Domenico Chiaro non dovessero replicare sull'ammissibilità delle istanze dei coniugi Romano e del sostituto pg Cuno Tarfusser o se la durata delle repliche anche dei difensori lo consentisse, i giudici potrebbero ritirarsi in camera di consiglio per la decisione. (ilmessaggero.it)

Olindo Romano e Rosa Bazzi sono arrivati al palazzo di Giustizia di Brescia dove oggi è in programma la terza udienza per la decisione sulla revisione del processo per la strage di Erba. (La Repubblica)

Strage di Erba, Olindo e Rosa sperano: nuovo processo o conferma dell’ergastolo?

Sono queste le prove della discordia su uno dei casi giudiziari più celebri e violenti degli utimi anni, su cui la procura generale di Brescia e le difese di Olindo Romano e Rosa Bazzi hanno dibattutto a lungo negli scorsi mesi. (ilmessaggero.it)

Lo ha detto Azouz Marzouk, padre e marito di due delle vittime della strage di Erba, uscendo dal palazzo di giustizia di Brescia dove i giudici sono chiusi in camera di consiglio per la decisione sulla revisione del processo a carico di Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati in via definitiva per l'eccidio del 2011. (ilmessaggero.it)

Riaprire il processo, accogliendo una o più possibili prove, o confermare l'ergastolo. (IL GIORNO)