Droga, arrestato un fruttivendolo | Tarantobuonasera

TarantoBuonaSera.it INTERNO

I carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale, coadiuvati dai loro colleghi della Compagnia di Martina Franca, della Stazione di San Giorgio Jonico e del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno arrestato, per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e per porto illegale di coltello, un fruttivendolo di 56 anni, incensurato.

Il 56enne, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria , è stato sottoposto agli arresti domiciliari

del Comando provinciale. (TarantoBuonaSera.it)

Su altre testate

L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto coordinatore della Dda Francesco Giannella con il sostituto Claudio Pinto. L'operazione della Squadra mobile, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, riguarda una presunta organizzazione criminale che avrebbe gestito il traffico e lo spaccio di droga nel quartiere San Pasquale di Bari. (La Repubblica)

L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto coordinatore della Dda Francesco Giannella con il sostituto Claudio Pinto Il gruppo tra il 2017 e il 2019 avrebbe monopolizzato il mercato della droga nel quartiere San Pasquale di Bari, trasformando un complesso di edilizia popolare, in via Dei Mille, in una vera e propria roccaforte per l’attività di spaccio. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Il gruppo avrebbe gestito il traffico e lo spaccio di droga nel quartiere San Pasquale di Bari Bari, 15/07/2021 – (gazzettamezzogiorno) Scacco al gruppo in affari di droga e armi. (StatoQuotidiano.it)

Secondo gli inquirenti lo stupefacente sul mercato avrebbe fruttato circa 1,5 milioni di euro. Le indagini ora puntano a scoprire a chi fosse destinato lo stupefacente e il ruolo dell'uomo nella catena del traffico (Fanpage.it)

E in due, giovani gelesi, sono stati segnalati dagli stessi carabinieri per detenzione di stupefacenti destinati però al solo uso personale. Ti è piaciuto questo post? Controlli dei carabinieri, scattano segnalazioni e sequestro di droga. (castelloincantato.it)

Scantinati e terrazzi erano utilizzati per nascondere armi e droga ai danni di altri condomini, costretti a subire imposizioni. Sequestrati anche 13 kg di droga tra cocaina, eroina, hashish e marijuana, nonché 2mila pasticche di ecstasy. (BariToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr