Un'offerta da 9 miliardi per Autostrade

Un'offerta da 9 miliardi per Autostrade
L'HuffPost ECONOMIA

Il fondo Tci indica in 11-12 miliardi il valore del 100% di Autostrade

Per loro Autostrade vale circa 9 miliardi.

Certo, se l’offerta dovesse andare in porto, i 5 stelle potranno festeggiare la nuova Autostrade, non più in mano ai Benetton.

E per portare a termine il tutto, la valutazione della società è stimata in circa 9 miliardi.

La Cassa depositi e prestiti - il perno dello schema degli acquirenti - presenterà un’offerta vincolante insieme ai fondi stranieri Blackstone e Macquarie. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sul piatto ci sono 7,8 miliardi per la maggioranza di Autostrade, con Cassa Depositi che deterrebbe il 51% della newco statale creata per controllare la maggioranza di Aspi, con un esborso vicino ai 4 miliardi. (FormulaPassion.it)

Ad Atlantia spettano tre giorni di tempo per accettare l'offerta, quindi entro il 28 febbraio, termine entro il quale dovrà valutare il prezzo dell'offerta. on il via libera del consiglio di amministrazione di Cassa depositi e prestiti, entro il 24 febbraio verrà presentata ad Atlantia l'offerta vincolante per l'acquisto della partecipazione dell'88% di Autostrade per l'Italia. (AGI - Agenzia Italia)

Dopo mesi e mesi di prolungata attesa, forse il momento della svolta è arrivato. Previste novità invece sulla modalità di pagamento: la cordata Cdp è pronta a pagare cash una cifra intorno al 75% del prezzo, con il resto dilazionato in 3 anni, ma per la certezza di ciò è necessario attendere il via libera del Piano economico e finanziario. (FormulaPassion.it)

In arrivo un'offerta più generosa da Cdp per Aspi, Atlantia sui massimi da un anno

Il 31 marzo sarà nominato il nuovo consiglio e si attendeva un segnale dalla Cdp, vista anche l’imminente scadenza per il deposito delle candidature. L’assetto societario della newco prevede il 51% in mano alla Cassa Depositi e il restante 49% equamente diviso tra i due fondi (Corriere della Sera)

Ad esempio, il fondo inglese Tci, socio di Atlantia, aveva fatto sapere nei giorni scorsi di non essere interessato ad una proposta di acquisto che non fosse almeno pari ad 11 miliardi. Finora le due proposte presentate e rifiutate, attribuivano ad Autostrade per l’Italia un valore compreso fra gli 8,5 e i 9,5 miliardi. (Il Fatto Quotidiano)

Il cda di Cdp di ieri è rimasto aperto in attesa delle delibere dei fondi Macquarie e Blackstone. Il titolo sale contro corrente rispetto all'indice Ftse Mib con un balzo del 3,94% a 16,37 euro (massimo intraday a quota 16,56 euro per 13 miliardi di capitalizzazione). (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr