Amazon: grande vittoria in Europa, non dovrà versare milioni di tasse arretrate

Tom's Hardware Italia ECONOMIA

Tuttavia, la vicenda potrebbe non finire qui, visto che la decisione può essere impugnata dinanzi alla corte di giustizia europea.

In caso non ne foste a conoscenza, da tempo l’Europa sta investigando sulle pratiche condotte da diverse multinazionali sul territorio comunitario allo scopo di pagare meno tasse.

A quanto pare, grosse multinazionali come Amazon sanno bene come muoversi all’interno del panorama internazionale per riuscire ad ottenere il maggior numero di vantaggi rischiando il meno possibile

Come riportato dai colleghi di The Verge, il noto gigante dell’e-commerce Amazon ha vinto in tribunale contro l’Unione Europea, la quale aveva condannato la compagnia di Jeff Besos al pagamento di 250 milioni di tasse arretate in Lussemburgo (Tom's Hardware Italia)

Ne parlano anche altre testate

La sentenza del Tribunale Ue dà ragione all'azienda di Jeff Bezos (e al Lussemburgo, che si è opposto al pari di Amazon). Per l'antritrust Ue, questa operazione rappresenta un vantaggio fiscale illegale concesso dal Lussemburgo ad Amazon. (EuropaToday)

Mentre è uscita sconfitta dalle cause contro Starbucks e il cosiddetto tax break del Belgio, che ha coinvolto circa 39 multinazionali, e soprattutto nelle cause contro Apple e l’Irlanda Sia Amazon sia il Lussemburgo si sono appellati alla decisione, sostenendo che le conclusioni della Commissione non fossero sufficienti a dimostrare l’esistenza di un vantaggio per la società. (Wired Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr