F1, Verstappen dopo il GP di Portimao: "Oggi a Red Bull mancava il passo per vincere"

F1, Verstappen dopo il GP di Portimao: Oggi a Red Bull mancava il passo per vincere
Altri dettagli:
Sky Sport SPORT

Bisognerebbe rimettere un po' di regole 'old school', comunque non è che per questo dormirò meno la notte

Una volta che ci siamo messi al secondo posto si è visto che ci mancava passo rispetto a loro.

"Oggi ci mancava il passo per stare con Hamilton". "E' stata una gara discreta - ha detto Verstappen -.

Max Verstappen si ritiene comunque soddisfatto al termine del GP di Portogallo , chiuso al secondo posto dietro a Lewis Hamilton (Sky Sport)

Ne parlano anche altri media

Deve stare più attento". Davide Valsecchi analizza il momento in cui Verstappen supera i track limits. (Sky Sport)

La seconda vittoria stagionale ha portato il vantaggio di Hamilton su Max Verstappen ad otto punti, un margine ridotto ma con un grande valore simbolico. Passato alle gomme hard (senza il timore di un undercut da parte della Red Bull) Lewis ha fatto l’Hamilton, chiudendo una pratica perfetta. (Motorsport.com Italia)

Già al terzo giro, però, entra la Safety Car: le due Alfa Romeo si toccano in rettilineo e ha la peggio Raikkonen, costretto a fermarsi lungo la via di fuga senza l'ala anteriore. Alle loro spalle spunta la prima Ferrari: è quella di Carlos Sainz, aggressivo e in grado di superare Perez. (Sportal)

F1, Lewis Hamilton: "Ecco come ho battuto Verstappen"

Quarta posizione per l’altra Red Bull di Sergio Perez, quinta la McLaren di Lando Norris mentre Charles Leclerc porta la Ferrari in sesta posizione. Seguono le due Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso che precedono la McLaren di Daniel Ricciardo e l’Alpha Tauri di Pierre Gasly a chiusura della top-10. (Liberoquotidiano.it)

Ma sicuramente ci sono dei margini, oggi non tutto è stato perfetto, vedremo in quali aspetti dover migliorare cercando di applicare subito i miglioramenti" Poi con Valtteri ho dovuto provare l'attacco prima di distruggere le gomme, e ce l'ho fatta di precisione in curva 1. (Autosprint.it)

"Questa gara è stata estremamente difficile, a livello sia fisico che mentale. Lì ho cercato di posizionarmi nella migliore maniera possibile, e in seguito ho capito che l'unica cosa che dovevo fare era provare ad attaccare Verstappen". (Sportal)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr