Parroco arrestato per spaccio, il vescovo di Prato: «Giustificava i movimenti sul conto della parrocchia come atti caritativi»

Parroco arrestato per spaccio, il vescovo di Prato: «Giustificava i movimenti sul conto della parrocchia come atti caritativi»
Per saperne di più:
Corriere TV INTERNO

A giugno gli ho comunicato che lo avrei sollevato dalla parrocchia perché potesse curarsi.

Il vescovo Nerbini: «Quando il suo disagio è diventato palese, su consiglio di uno psicoterapeuta l’ho interdetto dalla gestione dell’amministrazione parrocchiale» - di Giorgio Bernardini / - CorriereTv. «Allora e per molto tempo è rimasto un problema personale.

Spero che questo momento doloroso possa renderci tutti più forti e più giusti e che ci possa aiutare a riprendere il cammino». (Corriere TV)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ilragazzo C.S., noto ai militari dell’Arma, con a suo carico svariati precedenti di Polizia anche per droga, è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare durante un controllo alla circolazione stradale. (Grandangolo Agrigento)

L’organizzazione sgominata oggi dai carabinieri a Salerno e provincia spacciava principalmente eroina, cocaina e crack, consegnate a domicilio: i pusher inviavano anche sms ai clienti con le offerte per invogliarli a compare. (Fanpage.it)

Come ha spiegato il vescovo di Prato, al religioso fu tolta la firma dai conti della parrocchia lo scorso aprile Cos'è la droga dello stupro. Soldi della parrocchia che il sacerdote, difeso dagli avvocati Federico Febbo e Costanza Malerba, avrebbe prelevato dai conti della parrocchia stessa. (LA NAZIONE)

Prete arrestato, i soldi delle offerte spesi per la coca

Una maxi operazione del comando provinciale dei carabinieri è in corso, dalle prime luci dell’alba, nel nostro comprensorio . Hanno dato esecuzione a numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari nell’ambito dell’indagine “Porta a porta”. (Positanonews)

Quarant’anni, parroco della chiesa dell’Annunciazione alla Castellina a Prato, correttore della Misericordia, è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di spaccio e importazione di sostanze stupefacenti. (L'Occhio)

Il sacerdote è accusato di importazione e spaccio di droga. Il vescovo Nerbini ha dichiarato di avere piena fiducia nella magistratura in merito all'inchiesta che ha portato il sacerdote agli arresti domiciliari. (Toscana Media News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr