Donne, la violenza invisibile: una vittima su tre non riconosce le molestie subite

Donne, la violenza invisibile: una vittima su tre non riconosce le molestie subite
La Stampa INTERNO

Ma se invece ti urla dietro che cosa gli piacerebbe fare con il tuo corpo, è facile trovarsi ad affrettare il passo e chiedersi se forse non è troppo tardi per camminare da sola, se la gonna è troppo mini, il tacco troppo alto, il rossetto troppo rosso

Se per strada uno sconosciuto ti tira un ceffone o ti ruba il portafoglio, non hai bisogno di indagare il motivo del suo gesto per sapere che è sbagliato. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Un’emergenza da risolvere sia per quanto riguarda quando si tratta di violenza fisica (60,8 per cento) sia se si parla di quella psicologica (57,8%). Ricerca che viene presentata il 25 novembre in Senato, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. (Buone Notizie)

È bene ricordare che non partiamo da zero, il sindacato ha svolto un ruolo fondamentale per il cambiamento. Infatti, dai dati che emergono l’80,9% delle donne non ne parla con nessuno, e solo in pochi casi, tali soprusi sfociano in denunce alle forze dell’ordine. (Tuscia Web)

Così Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili e Rete Antiviolenza del Comune di Milano in occasione dell’evento svoltosi in Senato 'Tutti i volti della violenza', promosso da Rete antiviolenza del Comune di Milano e Gilead Sciences Italia. (Adnkronos)

'Schiaffeggiare moglie non è violenza'/ 40% degli italiani la pensa così, anche donne

E se per gli italiani la violenza contro le donne, sia fisica che psicologica, è tra le priorità urgenti dell'agenda politica del Paese, l'affermazione si scontra con atteggiamenti di discriminazione radicati nella società e con la sottovalutazione del fenomeno. (TIMgate)

Una questione culturale - commentano gli stessi estensori della ricerca - che non è appannaggio dei soli uomini, ma che riguarda anche le donne» L'opinione è in maggioranza degli uomini (30%), ma anche la percentuale delle donne è significativa (20%). (Leggo.it)

Tra queste ultime ci sono proprio vittime che non trovano il coraggio di denunciare proprio perché ritengono che ciò sia normale. I dati sono allarmanti. I dati relativi alla violenza sulle donne in Italia sono allarmanti. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr