Spazio. Il super telescopio cattura la nascita di un nuovo pianeta

Rai News Rai News (Scienza e tecnologia)

Come spiega Boccaletti, questo potente telescopio permetterà agli astronomi di avere una visione ancora più dettagliata dei pianeti in formazione.

Mentre il pianeta ruota intorno alla stella centrale, quest'onda prende la forma di un braccio a spirale.

Ne parlano anche altre fonti

Intorno alla giovane stella AB Aurigae si trova un denso disco di polvere e gas in cui gli astronomi hanno individuato una struttura a spirale prominente con un “nodo” che segna il luogo in cui si starebbe formando un pianeta. (Zazoom Blog)

La rivista Astronomy & Astrophysics riporta che nelle immagini vi è una zona gialla in cui una spirale di polvere si avvolge attorno al nuovo pianeta e un'altra di gas che si espande verso l'esterno, come fosse "scalciata" via. (La Stampa)

Lo scatto è stato pubblicato ieri, 20 maggio 2020, ed è frutto della ricerca effettuata presso l’Osservatorio Europeo Meridionale (ESO) con il Very Large Telescope (VLT). Corrisponde alla connessione di due spirali — una che collassa all’interno dell’orbita del pianeta, l’altra che si espande verso l’esterno — le quali si congiungono alle coordinate del pianeta. (Lega Nerd)

Orbita intorno alla stella AB Aurigae, a circa 520 anni luce dalla Terra, nella costellazione dell’Auriga. Queste onde, mentre il pianeta orbita intorno alla propria stella madre, assumono poi l’aspetto di una spirale. (Giornale di Sicilia)

Cliccando sul pulsante "Accettare e chiudere", lei dà il pieno consenso all'utilizzo dei propri dai personali agli scopi sopraindicati. Al fine di migliorare il funzionamento del sito, e di presentare le notizie più rilevanti e la pubblicità selettiva, raccogliamo informazioni di natura tecnica e non personale su di lei, anche mediante l'utilizzo di strumenti forniti da nostri partner. (Sputnik Italia)

Un bagliore debole ma ben distinto, proveniente dalla parte interna della nube e visibile nelle lunghezze d’onda dell’infrarosso, esteso oltre le 150 Ua. E permettono a gas e polveri di aggregarsi nel pianeta che si sta formando e di farlo crescere”. (Scienzenotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr