Pericolosa sentenza per cui con questo conto corrente si rischia di perdere benefici, sgravi e superbonus

Pericolosa sentenza per cui con questo conto corrente si rischia di perdere benefici, sgravi e superbonus
Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Vediamo più in dettaglio il contenuto di questa pericolosa sentenza per cui con questo conto corrente si rischia di perdere benefici, sgravi fiscali e Superbonus.

La motivazione è che, se il conto è cointestato, solo metà della somma usata per la seconda pensione sarebbe stata di quel signore

Il contribuente si è visto chiedere metà somma con cartella esattoriale. In quel caso specifico si trattava di contributi per la seconda pensione. (Proiezioni di Borsa)

Su altri media

Le dico la verità: dal 2010 a oggi io non so cosa è stato fatto anche se l'ho chiesto e richiesto. Nel febbraio del 2020 ci furono almeno due riunioni della task force in cui si parlò del piano pandemico” (Yahoo Finanza)

Questo l'orientamento della CTP di Perugia che, con la sentenza n. 104 depositata il 26 febbraio 2021, ha respinto il ricorso di un contribuente. Detrazione fiscale IRPEF al 50 per cento, in luogo di quella integrale, quando il pagamento è effettuato tramite un conto corrente cointestato. (Informazione Fiscale)

Il conto è cointestato? Cosa accade con Fisco: attenti alle detrazioni

La carta prepagata, nella maggior parte dei casi la si utilizza per acquisti sul web o come piccolo salvadanaio. Le carte prepagate costano niente, non hanno spese di gestione, hanno nella maggior parte dei casi un iban, e quindi consentono anche l’accredito dello stipendio e poi se ne possono avere quante ne vogliamo. (ContoCorrenteOnline.it)

Così facendo si riducono alla metà le detrazioni usufruibili mettendo in difficoltà tutte quelle persone che, per il pagamento delle spese, usufruiscono di un conto corrente cointestato. Qualora il pagamento sostenuto per l'onere detraibile sia stato effettuato da un conto corrente cointestato, questo può dare diritto solamente al 50% della detrazione totale spettante (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr