Giudici onorari, doppia opzione - ItaliaOggi.it

Giudici onorari, doppia opzione - ItaliaOggi.it
Italia Oggi INTERNO

“La ministra Cartabia e i tre componenti della commissione ministeriale”, chiude la nota, “concordano sulla necessità di continuare a lavorare in un clima di serena e reciproca collaborazione”

Sono gli assi su cui il ministero della giustizia sta lavorando alla luce delle indicazioni della Commissione europea, che ha aperto sul punto una procedura di infrazione nei confronti dell'Italia.

La seconda possibilità offerta a giudici di pace e vice procuratori onorari in servizio, in alternativa alla stabilizzazione, è un'indennità forfettaria, calibrata sulla base degli anni di servizio maturati, spiega una nota di via Arenula. (Italia Oggi)

La notizia riportata su altri media

Firenze, 24 nov. Se così non fosse, ne risulterebbero conseguenze assai gravi per l’ordine sociale e nocumento per l’assetto democratico del Paese (LaPresse)

Lo ha detto il ministro della Giustizia, Marta Cartabia, intervenendo alla cerimonia per il decennale della scuola superiore della magistratura, nella villa di Castel Pulci, sulle colline di Scandicci (Firenze) Sarà uno spartiacque del modo stesso di intendere il lavoro del magistrato”. (LaPresse)

Ogni giorno abbiamo conferma che i casi di femminicidio sono in costante crescita. E’ proprio sulla formazione specializzata applicata anche ad altri campi, che la Guardasigilli ha voluto riferirsi, nello specifico, sul drammatico problema del contrasto alla violenza di genere. (gnewsonline.it)

Giustizia: Ermini, magistratura chiamata ad attuare riforme ambiziose

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media.Chiudendo questo banner, cliccando in un’area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all'uso dei cookies. (gnewsonline.it)

“La giustizia vista dal punto di vista del ministero - ha proseguito Cartabia - è innanzitutto un servizio ai cittadini, alla collettività”. (Adnkronos)

Centrare gli obiettivi di riduzione dei tempi processuali è strada vincolata per ottemperare agli obblighi europei, ma ancor prima per ripristinare principi di civiltà giuridica. Firenze, 24 nov. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr