Vaccini in azienda, raggiunto accordo governo-sindacati: come funzionerà

Vaccini in azienda, raggiunto accordo governo-sindacati: come funzionerà
Fanpage.it INTERNO

Le inoculazioni possono essere fatte in azienda, oppure i datori di lavoro possono stipulare convenzioni con strutture sanitarie private in possesso dei requisiti per la vaccinazione

È stato un lavoro collettivo e permetterà alle imprese di rendersi disponibili come luogo di vaccinazione, si potranno utilizzare anche gli ambulatori dell'Inail".

Potranno quindi iniziare le vaccinazioni nei luoghi di lavoro, con il supporto dei medici aziendali e della rete Inail, rivolte ai lavoratori. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri media

La richiesta arriverà al medico di famiglia, che si accorderà con l’assistito per fissare la data della vaccinazione ed eseguirla nel suo ambulatorio, oppure in un ambulatorio di medicina di gruppo o in uno messo a disposizione dall’azienda sanitaria del territorio. (https://ilcorriere.net/)

Vaccini anti Covid, oltre 7 mila prenotazioni tra gli over 70: ''Si prosegue con determinazione in base alle disposizioni del Piano nazionale''. In Trentino sono arrivate 24 mila dosi tra Pfizer e AstraZeneca. (il Dolomiti)

E se questa è la novità, dall’altro i dettagli del piano siglato ieri tra parti sociali e governo, fissa le regole alle quali dovrà attenersi il datore di lavoro. (La Stampa)

Vaccini anti Covid, oltre 7 mila prenotazioni tra gli over 70: ''Si prosegue con determinazione in base alle disposizioni del Piano nazionale''

C’era il timore di nuove code ma questa mattina, 7 aprile, la situazione al centro vaccinale Move In di Cerro Maggiore era regolare. Abbiamo fatto la prenotazione con Aria e non abbiamo riscontrato problemi sia prima che seconda volta». (LegnanoNews)

Si potrà fare ricorso al medico aziendale o in alternativa a strutture sanitarie in possesso dei requisiti per la vaccinazione o ancora a strutture Inail. Soddisfatto il ministro Orlando: "Accordo perfettibile, ma punto fermo e una buona notizia per il Paese". (la Repubblica)

Le persone estremamente vulnerabili con le patologie incluse nelle aree di patologia Categoria A. E per le persone estremamente vulnerabili impossibilitate a muoversi? (La Nazione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr