Covid, morta a 16 anni dopo il vaccino Pfizer, disposta l'autopsia

Covid, morta a 16 anni dopo il vaccino Pfizer, disposta l'autopsia
Live Sicilia SALUTE

I genitori hanno presentato un esposto in procura per accertare se ci sia correlazione tra il decesso e la somministrazione del vaccino.

Giulia Lucenti trovata dalla madre in casa priva di sensi.

Disposta l'autopsia per accertare le cause del decesso. IMOLA – Morta a 16 anni dopo sedici ore dalla somministrazione del vaccino anti Covid Pfizer.

E’ stata disposta l’autopsia sul corpo della sedicenne che sognava di lavorare nel mondo della robotica e che ha lasciato sgomenta un’intera comunità. (Live Sicilia)

Su altri media

Una precedente infezione da SARS-CoV-2 era associata ad un aumento delle probabilità che si manifestassero sintomi clinicamente significativi dopo la prima somministrazione, ma non dopo due I partecipanti hanno riferito autonomamente i sintomi dopo la vaccinazione come assenti, lievi (dolore al sito di iniezione, lieve affaticamento o cefalea) o clinicamente significativi (affaticamento, febbre o brividi). (iLMeteo.it)

Uno degli effetti positivi dell’estensione del green pass è stato proprio l’aumento della capienza di stadi, ma anche di cinema e teatri. (LaPresse) – “E’ allo studio un allargamento della capienza degli stadi. (LaPresse)

Il farmaco Covid di Pfizer. Ora, i due colossi farmaceutici Pfizer e Merck hanno annunciato nuovi studi sui loro farmaci antivirali orali sperimentali per la malattia Covid-19. Il farmaco Covid di Roche. (QuiFinanza)

Pillola anti Covid nasce ad Ascoli? La città in pole per la produzione

E' questo il risultato di uno studio Usa riportato due giorni fa dallo storico quotidiano inglese The Guardian ( qui l'articolo ). (La Pressa)

E l’azienda comunicherà quali saranno le sue scelte per la produzione e il confezionamento del nuovo farmaco Per questo se il progetto produttivo della nuova pillola antivirale andasse in porto, non comportebbe grandi modifiche sul piano dela nuova occupazione locale. (Centropagina)

Ascoli, 13 settembre 2021 - Lo stabilimento Pfizer di Ascoli è un serio candidato per la produzione della nuova pillola antiCovid, attualmente in fase di sperimentazione negli Stati Uniti. Probabilmente, per la diffusione su larga scala ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma la produzione potrebbe già partire con l’inizio del nuovo anno. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr